Cerca

Il rientro

Vanessa è arrivata a casa, il padre: "Non ha nulla di cui scusarsi"

Vanessa è arrivata a casa, il padre: "Non ha nulla di cui scusarsi"

Una sciarpa in stile kefiah al collo, capelli sciolti e lo sguardo timido davanti alle telecamere: Vanessa Marzullo è tornata a casa. Ma le polemiche sulle due ragazze rapite da Al Nusra non si sono spente soprattutto dopo le indiscrezioni che parlano di un presunto riscatto da 12 milioni di euro pagato dal governo per la loro liberazione. "Ringrazio tutti, ringrazio tutte le persone che hanno lavorato per il nostro rilascio e chi ha pregato per noi", le poche parole che sussurra accanto alla madre. È arrivata nell’abitazione del papà Salvatore, a Verdello, in auto, alle 14.44. Il padre Salvatore al volante, il fratello Mario seduto davanti e lei dietro con mamma Patrizia. La ragazza si è affacciata un istante solo per salutare i giornalisti e le persone che la aspettavano fuori.

"Niente scuse" - E a parlare con i giornalisti c'ha pensato il padre che è voluto tornare su quelle "scuse" fatte dalle due ragazze, soprattutto da parte di Greta agli italiani: "Non ci ha chiesto scusa, perché non ha nulla di cui scusarsi", ha detto il padre, Salvatore, subito dopo il suo arrivo. "L’ho trovata bene e non ha subito violenze — ha aggiunto —. Si è dunque trattato di una brutta storia fortunatamente a lieto fine. Ora ha bisogno di qualche giorno di tranquillità. Anche a noi non ha ancora raccontato i dettagli. Ringrazio di cuore tutti quelli che ci sono stati vicini in questi mesi e in questi ultimi giorni, dal governo ai nostri vicini". Infine Salvatore Marzullo afferma: "Mia figlia ha fatto una cosa pericolosa ma non sbagliata"

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francori2012

    23 Gennaio 2015 - 18:06

    Che fa il padre,fa il manutengolo dei truffatori dello Stato? Che si fa ai truffatori? Si mettono in galera . E' un po di anni che con le pene miti si invoglia il "Furto di Stato."Essendo facoltativo rubare,provate a comminare 10 anni di galera e vedrete quanti rischieranno di farlo in futuro. Francori2012

    Report

    Rispondi

  • Massimo Simon

    20 Gennaio 2015 - 15:03

    Certo che non ha subito violenze, era d'accordo con i suoi carcerieri. Bella e brava ragazza, non vorrei averla come figlia.

    Report

    Rispondi

  • zhoe248

    20 Gennaio 2015 - 10:10

    Allora non è vero che non era in grado di imporre alla figlia il buon senso del padre di famiglia. A quanto pare quando vuole si fa sentire e la figlia sembra quasi intimidita dal temperamento paterno. Ricordo le interviste rilasciate ai tempi del "sequestro" in cui si presentava come povero padre sconsolato e impotente a gestire la figlia scapestrata.

    Report

    Rispondi

  • francescos

    20 Gennaio 2015 - 09:09

    Questa storia sembra sempre piu strana,i personaggi implicati lasciano di stucco,per mentalita e anche per aspetto,evidenziano chiara simpatia per non dire complicita con chi le ha rapite e mi sorge un dubbio: siamo certi che i 12milioni siano rimasti tutti in Siria ad i rapitori o qualche spicciolo non sia ritornato a casa,magari per pagare qualche debituccio del ristorante?A pensar male...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog