Cerca

Di nuovo a casa

Greta: "Non tornerò più in Siria". Vanessa: "Li aiuterò"

Greta Ramelli e Vanessa Marzullo

Greta Ramelli, la giovane sequestrata in Siria e liberata nei giorni scorsi, è tornata a casa a Gavirate, in provincia di Varese. Sembra sollevata, serena. Ai giornalisti e alle persone che le danno il benvenuto dice poche parole: "Mi ricorderò sempre di quanti ci hanno aiutate e sostenute", ha detto con voce flebile, visibilmente emozionata, e ha parlato di "momenti difficili". Nessuna dichiarazione invece sul riscatto: "A noi non interessa", ha detto il fratello Matteo che era con lei. Di certo però non tornerà in Siria: "Per ora non voglio tornare", ha concluso, "la situazione lì è insostenibile". Però è comunque necessario "continuare ad aiutare" i siriani.

Non sembra invece escludere un rientro in Siria Vanessa Marzullo che è tornata nel suo paese, a Verdello in provincia di Bergamo. Ai giornalisti che l'aspettavano ha detto di essere contenta di essere ritornata e, visibilmente affaticata, affacciandosi alla porta, ha ringraziato tutti. Poi il papà Salvatore ha aggiunto: "Vanessa non ha nulla di cui scusarsi", "non ci ha chiesto scusa, perché non c'era nulla per cui chiedere scusa". "Nonostante la stanchezza l'ho trovata bene. Ha fatto una cosa pericolosa, ma non sbagliata. Adesso vogliamo qualche giorno di serenità". "Fare volontariato", aveva dichiarato al Messaggero, "è la nostra vita. La Siria? Difficile rinunciarci".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • scorpius511

    21 Gennaio 2015 - 16:04

    Ma andassero a caXXre !!!!

    Report

    Rispondi

  • ketaon_01

    20 Gennaio 2015 - 08:08

    Due sberloni appena scese dall'aereo e potevano già capire che aria tirava. Ma se vogliono andare , come dichiarano , perchè le abbiamo portate a casa ? Due dementi più il genio del fratelle che dichiara "a noi non interessa" certo non ha pagato lui.

    Report

    Rispondi

  • bike.picture

    19 Gennaio 2015 - 08:08

    C'é proprio bisogno di andare in Siria per fare volontariato? E' come i cronisti di guerra: bisogna essere consapevoli che si va in luoghi a rischio, piagnucolare dopo è troppo comodo! Anche in Italia c'é bisogno di volontariato!

    Report

    Rispondi

  • teodorof26

    18 Gennaio 2015 - 22:10

    Ci ridevono tutti i soldi del riscattato, ma chi ha autorizzato a versarlo, con stipendi,pensioni, vitalizzi e la dove non riescano a coprire la spesa, sequestro delle proprietà DA SUBITO

    Report

    Rispondi

    • tomida 1

      20 Gennaio 2015 - 15:03

      Restituire il riscatto pagato con il ristorante.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog