Cerca

L'esposto

Il Codacons e l'esposto sulla liberazione di Greta e Vanessa

Il Codacons e l'esposto sulla liberazione di Greta e Vanessa

I consumatori chiedono chiarezza sulla vicenda delle due cooperanti Greta e Vanessa. Il Codacons ha presentato l’annunciato esposto alla Corte dei Conti, l'associazione manifesta grande
e legittima soddisfazione per l’avvenuta liberazione delle due ragazze  italiane - si legge nel testo - ma "ritiene al contempo necessario e doveroso che venga accertato se una qualunque fonte di finanziamento pubblico sia stato investito per riportare le due ragazze a casa e in caso affermativo di che importo trattasi". L’associazione critica poi duramente Laura Boldrini per le affermazioni rilasciate sulla liberazione delle due cooperanti. "Si tratta di mero populismo, una demagogia senza fine che riteniamo inaccettabile per un Presidente della Camera" afferma il Codacons.


Accertamento dei fatti - "Non si può non evidenziare - sottolinea il Codacons - come, di fondo, le stesse Greta e Vanessa, nonché l’associazione onlus Rose di Damasco per cui lavoravano le due operatrici lombarde, abbiano potenzialmente esposto loro stesse e l’intero Stato italiano a una situazione di rischio e difficoltà coscientemente con la loro volontaria presenza in un Paese in gravi condizioni in cui imperversa la guerra civile e con una pesante presenza di terrorismo". Il Codacons chiede quindi "di accertare i fatti nel loro reale verificarsi e l’effettiva utilizzazione per fini indispensabili che il legislatore ha posto alla base dell’intero sistema, anche al fine di fare definitiva chiarezza e trasparenza su quanto avvenuto in relazione alla liberazione di Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, accertando, anche attraverso l’ausilio della Guardia di Finanza, se la liberazione delle due cooperanti abbia determinato un danno erariale per le casse dello Stato, sotto forma di riscatti, attraverso  stanziamenti pubblici, o atti di qualsiasi altra natura».

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlostef

    19 Gennaio 2015 - 22:10

    Il Codacons ha fatto benissimo

    Report

    Rispondi

  • wall

    19 Gennaio 2015 - 21:09

    C'è un forte dubbio per me; che il rapimento è organizzato per far si di ricevere questi riscatti per i motivi per cui questi personaggi sia maschi e femmine si prodicano come volontari per il mondo arabo. Un mondo arabo di sole tribù che si fanno guerre interne. Dovrebbero coltivare il loro deserto invece di mandarlo in rovina distruggendo le loro capanne e centri abitati.

    Report

    Rispondi

  • marco53

    19 Gennaio 2015 - 19:07

    La verità la sappiamo tutti, ma non verrà mai ammessa, e non si troveranno mai le prove, perchè il tutto è stato gestito dai servizi segreti, che dispongono di somme top secret. La realtà è che questo sciagurato governo di comunisti sta finanzziando il terrorismo e la Boldrini ne è felicissima. E' una di loro, e Renzi è una marionetta che crede di contare ma non vale e non conta un cazzo!

    Report

    Rispondi

  • Marziale

    19 Gennaio 2015 - 18:06

    Non credo proprio che sia il caso di lasciar perdere e dimenticare. Anzi. bisogna alzare ancora di più la voce e mettere su un can can senza fine- per non dargliela vinta alle due sedicenti cooperanti (con chi?) e al sempre sorridente padre di una di esse- il governo deve regolamentare questo tipo di operazioni con tutto il buon senso possibile, ma con la massima serietà e severità.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog