Cerca

Il caso

La suora di clausura neo-mamma era stata violentata in Africa

5
La suora di clausura neo-mamma era stata violentata in Africa

A San Severino Marche non si parla d'altro. C'è quella suora, nel convento di clausura delle Sorelle missionarie dell'Amore di Cristo, che l'altro giorno si è sentita male, è andata in ospedale e ha partorito un maschietto.  A rivelare la notizia era stato il sito di news leggo.it, che oggi racconta il seguito della storia. E spiega il perchè di quella gravidanza "incredibile".

A parlare è una consorella della neo-mamma, che risponde dal citofono attraverso il quale le suore possono comunicare con l'esterno. "E' arrivata da noi a maggio dal Burundi- rivela la suora - per imparare l'italiano, non aveva ancora deciso il suo cammino, era all'inizio di un percorso. Quando è entrata nel nostro convento era già in stato interessante, ma lei non ce l'ha detto subito e noi abbiamo rispettato il suo segreto. Ha tenuto tutto nascosto perché aveva timore, ci sono molte differenze culturali tra l'Italia e il Burundi, lei ha subìto una violenza nel suo Paese, sentiva il peso di questo. Poi ha scelto di tenere il bambino, stanno bene entrambi". La neomamma, tornata nel convento dopo il parto, è già andata a trovare il piccolo.

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gigi primo

    25 Gennaio 2015 - 09:09

    Non è detto che uno che non esca di casa non possa percepire un assegno di accompagnamento per la persona che lo aiuta nei lavori della casa stessa!

    Report

    Rispondi

  • carlostef

    24 Gennaio 2015 - 22:10

    È giusto così

    Report

    Rispondi

  • Ermgrigolo

    24 Gennaio 2015 - 20:08

    Ha fatto un opera buona !!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media