Cerca

Condanna Mediaset

I Pm: no alla liberazione anticipata di Berlusconi

I Pm: no alla liberazione anticipata di Berlusconi

Ci hanno messo così tanto a incastrarlo, che ora di vederlo liberato anticipatamente non ne vogliono sentire parlare. La procura di Milano ha espresso parere contrario alla richiesta di liberazione anticipata avanzata dai legali di Silvio Berlusconi nell’ambito dell’affidamento in prova ai servizi sociali per un anno concesso in seguito alla condanna definitiva per Mediaset. Il parere della procura non è vincolante.

Nei prossimi giorni spetterà al giudice Beatrice Crosti, del Tribunale di sorveglianza, decidere se concedere la liberazione anticipata. Il leader di Forza Italia era stato condannato il 1 agosto 2013 per frode fiscale dalla Cassazione a 4 anni di reclusione di cui 3 coperti da indulto. Aveva poi chiesto al Tribunale di sorveglianza di poter scontare l’anno residuo di pena in prova ai servizi sociali, richiesta accolta dai giudici il 15 aprile dello scorso anno. L’ex premier era stato assegnato alla struttura per anziani ’Sacra Famiglià di Cesano Boscone. La richiesta di liberazione anticipata si basa sullo sconto di 45 giorni previsto dalla normativa per i condannati che hanno dimostrato buona condotta durante l’esecuzione della pena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • zhoe248

    28 Gennaio 2015 - 13:01

    Visto che la sentenza è stata l'atto finale di una scandalosa persecuzione giudiziaria a fini politici,al posto di B non avrei MAI e poi MAI chiesto lo sconto agli aguzzini,pur se previsto. Non saranno 45g a fare la differenza.E con il rifiuto gli aguzzini hanno confermato la persecuzione ad personam. La libertà anticipata la concedono solo a stupratori e assassini così possono tornare a operare

    Report

    Rispondi

  • selenikos

    28 Gennaio 2015 - 12:12

    haq già avuto 3 anni di indulto......non gli bastano?

    Report

    Rispondi

    • gigi primo

      02 Febbraio 2015 - 13:01

      Comunque oggi è 'libero' e domani sarà davanti a Mattarella! e non come imputato!

      Report

      Rispondi

    • gigi primo

      02 Febbraio 2015 - 13:01

      si, e adesso controlliamo i giudici! non devono essere in un tempio dorato e intangibili! sono uomini come noi e hanno un privilegio che gli viene dato dalla costituzione, ma non tirino troppo la corda, e lavorino come tutti noi! e poi parleremo anche di soldi, a cui anche loro sono molto molto legati!

      Report

      Rispondi

  • cartonito

    28 Gennaio 2015 - 10:10

    Gianni modena ma stai scherzando ! Vuoi mettere in galera i magistrati forze vuoi darle un premio ! Loro vanno messi a lavorare in miniera cosa che non hanno mai fatto e perlomeno chiusi la sotto non potranno fare danni al limite faranno franare qualche sostegno con la speranza che ci siano sotto .

    Report

    Rispondi

    • selenikos

      28 Gennaio 2015 - 12:12

      lei ha lavorato molto in miniera?

      Report

      Rispondi

  • carlo58

    28 Gennaio 2015 - 10:10

    è inutile. berlusconi tornerà.

    Report

    Rispondi

    • selenikos

      28 Gennaio 2015 - 12:12

      ....in galera.....

      Report

      Rispondi

      • claudia42

        02 Febbraio 2015 - 14:02

        Per dare giudizi taglienti , o augurare la galera, bisognerebbe come minimo conoscere la carte. Non é che in questo paese del cavolo la Magistratura abbia sempre agito al meglio. Ricordo il processo a Sollecito e Amanda Knox. Prima colpevoli, poi innocenti, poi non so cosa. Sarebbe il caso di riflettere. Mi sa che anche in occidente esiste chi, se potesse taglierebbe la gola. Complimenti!

        Report

        Rispondi

Mostra più commenti

blog