Cerca

Omicidio

Elena Ceste, i figli in lacrime ai funerali: "Nessuno è più ricco di noi..."

Elena Ceste, i figli in lacrime ai funerali: "Nessuno è più ricco di noi..."

Si sono svolti questa mattina a Govone, il suo paese di origine, i funerali di Elena Ceste, la donna sparita da Costigliole il 24 gennaio e ritrovata lo scorso ottobre.  La bara di Elena è entrata in chiesa sotto la neve, avvolta da un cuscino di rose bianche.“Nessuno è più ricco di noi ad avere avuto un tesoro di mamma come te" ha detto dal pulpito della chiesa di Govone la figlia più grande di Elena Ceste. La ragazzina, che frequenta la prima superiore, ha poi affidato allo zio Danilo la lettura di una lettera scritta con i tre fratelli più piccoli."Con te potevamo fare tante cose, senza di te cresceremo sapendo che ci hai lasciato in buone mani, ora sei un angelo che ci segue, che ci illumina la via del cammino "è un passaggio della lettera. "Ogni lacrima diventi un bacio per Elena" ha poi aggiunto dal pulpito lo zio Danilo, marito della sorella di Elena Ceste. "Aiuteremo i tuoi piccoli a diventare grandi - aggiunge rivolgendosi direttamente alla cognata morta, consapevoli della tua vicinanza". Anche il nome del marito di Elena,

Si sono svolti questa mattina a Govone, il suo paese di origine, i funerali di Elena Ceste, la donna sparita da Costigliole il 24 gennaio e ritrovata lo scorso ottobre.  La bara di Elena è entrata in chiesa sotto la neve, avvolta da un cuscino di rose bianche.“Nessuno è più ricco di noi ad avere avuto un tesoro di mamma come te" ha detto dal pulpito della chiesa di Govone la figlia più grande di Elena Ceste. La ragazzina, che frequenta la prima superiore, ha poi affidato allo zio Danilo la lettura di una lettera scritta con i tre fratelli più piccoli."Con te potevamo fare tante cose, senza di te cresceremo sapendo che ci hai lasciato in buone mani, ora sei un angelo che ci segue, che ci illumina la via del cammino "è un passaggio della lettera. "Ogni lacrima diventi un bacio per Elena" ha poi aggiunto dal pulpito lo zio Danilo, marito della sorella di Elena Ceste. "Aiuteremo i tuoi piccoli a diventare grandi - aggiunge rivolgendosi direttamente alla cognata morta, consapevoli della tua vicinanza". Anche il nome del marito di Elena, Michele Buoninconti, in carcere da una settimana con l'accusa di averla uccisa, è stato scritto sui manifesti funebri di Elena Ceste. Ecco la scritta scelta dalla famiglia della donna: E' mancata all'affetto dei suoi cari Elena Ceste - si legge - Ne danno il doloroso annuncio: il marito, i figli, la mamma Lucia, il papà Franco, la sorella Daniela, il cognato Danilo, nipoti e parenti tutti".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    08 Febbraio 2015 - 20:08

    tutti danno la colpa al marito, in realtà è Elena Ceste che si è messa nei pasticci con FB, il marito ha solo lasciato fare, non ci ha visto niente di male che sua moglie si distraesse con FB. Non si è capito come poi è precipitato tutto anche se già dal mese di ottobre Elena manifestava malessere di qualcosa, da sembrare senza via d'uscita. Forse è ora di capire cosa è successo veramente a Elena.

    Report

    Rispondi

blog