Cerca

Vittime nel Canale di Sicilia

Lampedusa, 29 profughi morti per assideramento

Lampedusa, 29 profughi morti per assideramento

Sono 29 le vittime per assideramento tra i profughi soccorsi nel canale di Sicilia. Lo ha confermato il direttore sanitario della Guardia medica dell'isola, Pietro Bartolo. Sette dei 105 naufraghi sono morti per ipotermia e i loro corpi sono stati imbarcati sulle motovedette. Altri 22 sono morti invece durante il lungo trasporto verso Lampedusa. I mezzi di soccorso hanno dovuto affrontare il mare forza 6 e procedere a velocità ridotta. I cadaveri sono arrivati a Lampedusa con i superstiti, dopo esser stati salvati a 110 miglia dalle coste italiane. Secondo una prima ricostruzione i profughi, già debilitati per la traversata sul barcone con il freddo e la pioggia, sono morti per assideramento durante e dopo il trasbordo sui mezzi della guardia costiera arrivati da Lampedusa. Dall'isola i sopravvissuti, tra i quali molti giovani, saranno trasportati in elicottero a Palermo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • umberto2312

    10 Febbraio 2015 - 14:02

    Purtroppo la maggioranza si salva!

    Report

    Rispondi

  • vincenzo58

    10 Febbraio 2015 - 13:01

    non ci si può continuare a sentirsi colpevoli perché i migranti muoiono venendo devono starsene a casa loro qua'il buonismo della chiesa e patetico quando i musulmani faranno vittime tra cristiani e alti prelati se ne pentiranno del loro buonismo eccessivo

    Report

    Rispondi

  • cheope

    10 Febbraio 2015 - 13:01

    La cura è peggio della malattia. La Boldrini Renzi e Alfano devono vergognarsi,perchè ormai sanno benissimo che dietro a questo continuo traffico c'è una mafia internazionale che ci specula sopra.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    10 Febbraio 2015 - 08:08

    ma ogni giorno dobbiamo essere bersagliati da articoli di questo genere? Ogni giorno volete che i cittadini italiani, che sono allo stremo delle forze e che non ce la fanno più a sopravvivere si sentano in colpa per i morti in mare sui barconi? Perchè i governanti, oramai tutti di sinistra, se ne sbattono i cojons e il dramma lo gettate su di noi? Ogni tesserato si porti in casa tre extra, gratis.

    Report

    Rispondi

    • allianz

      10 Febbraio 2015 - 14:02

      E a me che me frega?Io non mi sento in colpa se questi schiattano in mare.Che,glielo ha detto il medico curante di partire?Fino a prova contraria a me,ripeto,NON me ne frega nulla se crepano.Se stavano a casa loro questo non succedeva.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog