Cerca

Caso Yara

Respinta richiesta di scarcerazione, Bossetti resta dentro

Respinta richiesta di scarcerazione, Bossetti resta dentro

Il gip di Bergamo Vincenza Maccora ha rigettato la richiesta di scarcerare Massimo Giuseppe Bossetti, accusato dell’omicidio di Yara Gambirasio, avanzata ieri dai legali
dell’indagato. Sussistono ancora le esigenze cautelari per lasciare il 44enne muratore dietro le sbarre del carcere di Bergamo dove si trova, dal 16 giugno scorso, per il
delitto della 13enne di Brembate di Sopra scomparsa il 26 novembre 2010 e il cui corpo fu trovato a tre mesi di distanza in un campo  abbandonato a Chignolo d’Isola.

Nella sua richiesta l'avvocato Claudio Salvagni, oltre a rimarcare presunte incongruenze degli accertamenti sul dna trovato sul corpo della vittima e attribuito a Bossetti, ha ritenuto un fatto "nuovo e importante" il fatto che il pm Letizia Ruggeri non abbia chiesto il giudizio immediato entro il termine di 180 giorni dall'arresto, nonostante la Procura sostenga di avere un quadro indiziario sufficiente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicanica

    12 Febbraio 2015 - 10:10

    ma che povero è lui

    Report

    Rispondi

  • rossini1904

    11 Febbraio 2015 - 08:08

    Mi sa che i Magistrati si stanno accorgendo di aver fatto una cazzata e non sanno come uscirne. Quando la regola sovrana è il corporativismo è duro riconoscere gli errori dei Colleghi.

    Report

    Rispondi

  • antari

    11 Febbraio 2015 - 08:08

    Povero Bosetti, "gli hanno ucciso anche l'anima" (LM)

    Report

    Rispondi

  • miraldo

    10 Febbraio 2015 - 18:06

    Personalmente penso che sarebbe da sostituire il pm Ruggeri visto che fino adesso non ha concluso nulla.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog