Cerca

Omicidio di Cogne

Annamaria Franzoni rischia di tornare in carcere, la Cassazione accoglie il ricorso della Procura di Bologna

Annamaria Franzoni rischia di tornare in carcere, la Cassazione accoglie il ricorso della Procura di Bologna

Rischia di tornare in carcere Annamaria Franzoni, al momenti agli arresti domiciliari dopo la condanna nel 2008 per l'omicidio del figlio Samuele a 16 anni di reclusione. La Prima sezione penale della Cassazione ha accolto il ricorso della Procura di Bologna che richiedeva il ritorno in carcere della Franzoni. Secondo la Procura, Annamaria Franzoni può continuare a seguire la psicoterapia già iniziata quando era nel carcere della Dozza a Bologna. L'iniziativa della procura emiliana è partita contro la decisione del Tribunale di sorveglianza di Bologna che il 24 giugno 2014 ha imposto il divieti di tornare a Cogne per la Franzoni e le ha concesso gli arresti domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • er sola

    12 Febbraio 2015 - 11:11

    Per giustizia verso quell' angiolino ucciso, rimettetela in galera.

    Report

    Rispondi

  • etano

    12 Febbraio 2015 - 10:10

    Se la signora Franzoni fosse stata parente o amica di qualche rifiuto politico di sinistra a quest'ora sarebbe già libera e forse addirittura scagionata grazie ai giudici rossi consenzienti. E' una garanzia appartenere o essere affiliato alla sinistra italica nei confronti di qualsiasi illegalità. In ogni caso in giudici rossi ti rimetteranno in libertà anche se sei un assassino.

    Report

    Rispondi

    • l.interbartolo

      12 Febbraio 2015 - 12:12

      ma non sai che e' parente di prodi?? informati

      Report

      Rispondi

  • carlozani

    12 Febbraio 2015 - 09:09

    Abbiamo i magistrati che giudicano a secondo delle loro simpatie o antipatie.Si accaniscono con la Franzoni perchèsi è sempre dichiarata innocente,hanno dato 9 anni a Corona ,negandogli gli sconti di pena,sbruffone fin che si vuole ma non ha ucciso ripeto ucciso nessuno e danno 16 anni a Schettino che ha causato la morte di 32 persone.A me questa giustizia fa vomitare.

    Report

    Rispondi

    • er sola

      12 Febbraio 2015 - 14:02

      Lo puoi dire forte. La cosa ancora più brutta è che nessuno di quei buffoni dei politici ha il coraggio di metterci le mani per riformarla.

      Report

      Rispondi

  • alvit

    12 Febbraio 2015 - 07:07

    avanti c'è posto, oramai siamo in mano ad una massa di incompetenti e superficiali personaggi, iniziando dalla magistratura. Uno dice fiori e l'altro risponde picche, cercando di metterlo nelle terga al prima. Cambiano le sentenze come ci si cambia le mutande, e se per un omicidio o una strage, sei libero di fare i ca@@i tuoi, il bel Corona per una truffetta di polli si fa 14 anni. Avanti sempre.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog