Cerca

L'editoriale

Maurizio Belpietro: "Non ho sensi di colpa per gli immigrati morti in mare"

Maurizio Belpietro: "Non ho sensi di colpa per gli immigrati morti in mare"

A costo di apparire brutale e senza cuore, voglio dire che non provo alcun senso di colpa se nel Canale di Sicilia in questi giorni sono morte centinaia di persone. La mia non è indifferenza nei confronti dell’ennesima tragedia che si è consumata praticamente sotto i nostri occhi, e nella quale hanno perso la vita uomini, donne e bambini, annegati o uccisi dal freddo. Il mio è semplice realismo. Di fronte a quei morti non giro la testa dall’altra parte e non alzo le spalle come se la faccenda non mi riguardasse. Semmai giro la testa nell’unica direzione possibile e alzo la voce contro il maledetto conformismo che provoca simili sciagure. (...)

Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi l'editoriale di Maurizio Belpietro

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nopolcorrect

    06 Marzo 2015 - 17:05

    Bravissimo Belpietro una delle poche voci patriottiche, libere, serie e non imbelli rimaste in questo Paese. GIURO che la prossima volta che dovrò votare voterò per il partito suggeritomi dal nostro Direttore a cui faccio i migliori auguri per questa campagna contro l'invasione del nostro Paese. Solo una domanda: possibile che nessun ammiraglio della Marina faccia sentire la sua voce?

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    16 Febbraio 2015 - 10:10

    Qualche volta mi viene il dubbio che i buonisti ricevano il pizzo dagli scafisti.

    Report

    Rispondi

  • umberto2312

    16 Febbraio 2015 - 07:07

    Belpietro li chiami pure con il loro vero nome:stronzi.

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    15 Febbraio 2015 - 18:06

    Cominciamo a sparare in testa agli scafisti e buttiamoli in mare penso che dopo i prossimi ci penseranno su due volte prima di portarli qua

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog