Cerca

Giallo

Elena Ceste, il marito e quegli sms hot alla giornalista

Elena Ceste, il marito e quegli sms hot alla giornalista

Elena era già morta ma Michele Buoninconti pensava già a una giornalista. Lo rivela il settimanale Giallo che ha deciso di pubblicare alcuni degli sms e dei messaggi che Michele inviava sul Whatsapp di una sua cronista. A volte il marito di Elena Ceste usava il cellulare dei suoi figli, cellulare che peraltro non sarebbe stato analizzato dagli inquirenti.

Sms - Insomma, pare proprio che mentre si cercava Elena Ceste, mentre i suoi genitori lanciavano appelli in tv e i figli piangevano per la loro mamma, Buoninconti - che è accusato di avere ucciso la moglie - faceva avances alla giornalista. Le scriveva "Ciao, sei bellissima...", e ancora: "perché non rispondi?". La cronista cerca di farlo parlare. Gli chiede se è vero che ha delle relazioni con altre donne, lui risponde: "Se c'è fiamma c'è pompiere...".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    12 Febbraio 2015 - 20:08

    bisognerebbe sapere in che contesto Michele si sia espresso così con la giornalista, sembrerebbe un modo per coglierlo in castagna per poi questa persona poter creare un indizio a sfavore di Michele. Lo si capisce della frase .....deve essere eccezionale come lo era mia moglie...., il che fa capire è la giornalista che chiede a Michele e non è Michele che pensa a un'altra donna, almeno non adess

    Report

    Rispondi

  • txyleo

    12 Febbraio 2015 - 13:01

    faccia da matto

    Report

    Rispondi

    • marioangelopace

      12 Febbraio 2015 - 14:02

      no, da scemo , se le accuse sono vere, la banalità del male

      Report

      Rispondi

blog