Cerca

matrimonio

Usa, Amanda Knox si sposa aspettando l’ultimo verdetto sull’omicidio Meredith

Usa, Amanda Knox si sposa aspettando l’ultimo verdetto sull’omicidio Meredith

Secondo il Seattle Times, Amanda Knox, la 27enne, condannata per l’omicidio di Meredith Kerchner a Perugia, starebbe per sposarsi. Il giovane è un musicista, si chiama Colin Sutherland, è un suo ex compagno di scuola e i due hanno iniziato a frequentarsi quando Knox è tornata in America. Il ragazzo le aveva scritto quando si trovava in carcere a Perugia, finché lei non è tornata in America e i due hanno iniziato a frequentarsi. La data, però, non è stata ancora fissata. Ma c’è un’altra data importante per la ragazza: il 25 marzo, giorno nel quale la Corte di Cassazione esaminerà il ricorso contro la condanna nei suoi confronti e in quelli dell’ex fidanzato Raffaele Sollecito. Nel processo bis di Firenze, la Knox è stata condannata a 28 anni di reclusione, sentenza contro cui ha presentato ricorso. Il 25 di marzo si tratterà dell’ultimo verdetto in caso di conferma delle condanne; ma secondo i media americani la 27enne di Seattle non pensa di far ritorno in Italia e la notizia del matrimonio sembra suggellare questa intenzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Korrado

    20 Marzo 2015 - 15:03

    Decidere l'estradizione spetta al segretario di stato USA, che esaminerà il caso a fondo per vedere se processo e sentenza hanno rispettato i diritti dell'imputata. Poiché in questo caso i pubblici ministeri hanno più volte infranto la legge, e poiché le sentenze di Massei e Nencini sono assurde (basta leggere le loro motivazioni per capirlo) è chiaro che non ci sarà nessuna estradizione.

    Report

    Rispondi

  • allianz

    13 Febbraio 2015 - 04:04

    Ormai e fuori dall'italia.Non la prendono più.

    Report

    Rispondi

  • vittoria227

    12 Febbraio 2015 - 18:06

    ma il marito lo sa cosa rischia ????????

    Report

    Rispondi

  • er sola

    12 Febbraio 2015 - 14:02

    Torna in Italia che la cerimonia te la fanno qui. Se il 25 marzo sarà confermata la condanna spero che qualche familiare della povera Maredith le porti un regalo di nozze.

    Report

    Rispondi

blog