Cerca

Brembate

Massimo Bossetti voleva comprare una microspia ambientale

Massimo Bossetti voleva comprare una microspia ambientale

Le indagini su Massimo Bossetti non finiscono mai. Gli inquirenti hanno sequestrato e analizzato tutto il materiale elettronico appartenente al sospettato numero uno dell'omicidio di Yara Gambirasio. Fanno parte della "collezione": una decina di telefoni cellulari e altrettante simcard; un pc Toshiba, un portatile Acer e una macchina digitale della Nikon. Per l'acquisto di materiali elettronico, Bossetti faceva delle ricerche ricorrenti su internet, in particolare sul sito eBay. Ma tra le ricerche di cialde per caffè, vestiti, telecamere e portatili è spuntata fuori una voce raccolta da Repubblica che potrebbe essere importante: una microspia per ascolto ambientale. Un oggetto non proprio di uso quotidiano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lallo1045

    07 Maggio 2015 - 19:07

    Cazzate ! La microspia in questione serviva, forse, anche per ascoltare i gemiti delle scopate della moglie con l'amante o le corna del vicinato o le malignita´del vicinato stesso. Fantasie da paranoici maniaci di films di spionaggio del ca..o(nel vero senso della parola).

    Report

    Rispondi

  • ireneus

    27 Aprile 2015 - 12:12

    Io ho visitato un sito su come si costruiscono le bombe fai da tè sono un bombarolo?è raccapricciante scoprire come vieni trattato dalla stampa e dagli inquirenti come viene costruito un mostro quando caschi tra le loro mani.

    Report

    Rispondi

    • kuskus

      kuskus

      06 Maggio 2015 - 07:07

      sono d'accordo con te ireneus!

      Report

      Rispondi

  • Janses68

    23 Marzo 2015 - 11:11

    I peccati contro i minori vanno puniti con l'evirazione susseguita dall'impiccagione .... mentre prende pure fuoco.

    Report

    Rispondi

  • bellissimo

    13 Febbraio 2015 - 09:09

    Ormai è chiaro.Bossetti non era un carpentiere ma una superspia dell'isis. Vedrete che scopriranno le sue frequentazioni nella moschea di Brembate. Mi par di ricordare ora,di aver notato il suo furgone proprio nei pressi della stessa. Mah!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog