Cerca

il furbetto della cloche

Pilota s'è preso 10mila euro dall'Inps. E intanto volava all'estero

E' lui uno dei "furbetti della cloche". Uno dei piloti scoperti da una inchiesta della Guardia di Finanza, che percepivano la cassa integrazione dall'Inps e intanto svolazzavano ai comandi di aerei di altre compagnie all'estero, percependo consistenti retribuzioni. Si chiama Mario Moriggi e il suo nome è pubblico perchè ha patteggiato una pena di otto mesi per indebita percezione ai danni dello Stato. In mobilità dall'Alitalia dal 2008, Moriggi aveva inviato curriculum in giro per il mondo finche nel 2010 la compagnia di bandiera turca

E' lui uno dei "furbetti della cloche". Uno dei piloti scoperti da una inchiesta della Guardia di Finanza, che percepivano la cassa integrazione dall'Inps e intanto svolazzavano ai comandi di aerei di altre compagnie all'estero, percependo consistenti retribuzioni. Si chiama Mario Moriggi e il suo nome è pubblico perchè ha patteggiato una pena di otto mesi per indebita percezione ai danni dello Stato. In mobilità dall'Alitalia dal 2008, Moriggi aveva inviato curriculum in giro per il mondo finche nel 2010 la compagnia di bandiera turca Turkish Airlines, in grande espansione e "affamata" di piloti, lo aveva assunto.  A quel punto avrebbe dovuto avvisare l'Inps dell'avvenuta ricollocazione professionale, invece non diede alcuna comunicazione continuando così a percepire denaro dall'ente di previdenza italiano. In tutto, si è calcolato che il pilota abbia così inedebitamente percepito 105mila euro.

Qualche settimana fa, una inchiesta della Guardia di Finanza ha portato alla denuncia di 36 piloti in cassa integrazione in Italia, con in tasca un’indennità dell’Inps che oscillava tra i 3 mila e gli 11 mila euro mensili, lavoravano regolarmente all’estero per altre compagnie aeree percependo uno stipendio tra i 13 e i 15 mila euro. L’indagine ha consentito di accertare una truffa allo Stato per 7,5 milioni. L’inchiesta non è chiusa e la Guardia di Finanza sta valutando complessivamente la posizione di circa un migliaio di persone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    08 Marzo 2015 - 18:06

    Ma se abbiamo appena regalato (altri( miliardi, nove, per risollevare il Mezzogiorno, che problemi ci sono? I soldi, tanti e subito, poco sudati, arrivano, Roma, Napoli e Sud possono festeggiare

    Report

    Rispondi

  • allianz

    27 Febbraio 2015 - 06:06

    Truffa ai danni dello stato,spese processuali a carico,multa,denuncia per evasione fiscale(aveva la residenza in italia)...spese processuali da pagare,..E per ultimo arriva anche Equitalia che gli porta via quello che rimane.L'avidità di denaro NON paga MAI.Questo gnocco ha fatto un bel guadagno.Oltre a quello che ha rubato dovrà darne parecchi di tasca sua.

    Report

    Rispondi

blog