Cerca

Regina degli avvocati matrimonialisti

Annamaria Bernardini De Pace: "Le mogli sono dei mostri, ora difendo i mariti"

Annamaria Bernardini De Pace: "Le mogli sono dei mostri, ora difendo i mariti"

"A lui non chiesi nulla. Chi l'avrebbe mai detto che avrei passato il resto della mia vita a chiedere soldi ai mariti delle altre?". Era il 1983 e, come racconta a "Panorama", il matrimonio di Annamaria Bernardini De Pace era al capolinea. Lei, che fion lì era stata una brava casalinga, ma laureata in legge e figlia di un magistrato poi devenuto avvocato, decise di darsi alla professione legale trasformandosi in pochi anni nella "regina" degli avvocati matrimonialisti, con circa 25mila cause di divorzio passate dalle sue mani.

"A quell'epoca - prosegue a Panorama - la donna era la parte debole del matrimonio e lo era anche quando questo finiva. Ma oggi, tante mogli sono diventate delle vipere, delle iene, dei mostri". E i mariti le loro vittime. Ci sono uomini ostaggio di donne dipendenti dal cellulare, uomini prigionieri di donne dipendenti dalla cocaina, uomoni in balìa di donne che non sanno nulla dei propri figli. "Ci sono - racconta ancora bernardini De pace - quelle che sciuentificamente mollano il lavoro, o si mettono in nero, per risultare disoccupate e ottenere assegni più alti".

Così, se fino a pochi anni fa la maggior parte dei suoi clienti erano donne, oggi il 70% delle persone che si rivolgono a lei sono uomini. Così, quella che si era fatta una fama come "spella mariti" è diventata la paladina di chi fugge da una moglie. "E' una tendenzza che all'inizio mi ha spiazzato - spiega a Panorama, ma poi ho capito: oggi le vere vittime sono loro, i mariti. E la verità è che dopo le trasformazioni che ci hanno reso un Paese più civile, le donne sono diventate feroci". Alle figlie, confessa, ha proibito di sposarsi: una le ha obbedito, l'altra no.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • susannaammi

    27 Febbraio 2015 - 14:02

    Basta fare soldi, Signora . N0? Adesso i mariti sono spolpati e si butta a far spennare le donne. Brava, complimenti. Leggi piu' eque?

    Report

    Rispondi

  • allianz

    26 Febbraio 2015 - 22:10

    ..."quelle che sciuentificamente mollano il lavoro, o si mettono in nero, per risultare disoccupate e ottenere assegni più alti"....dI QUESTE FURBETTE ce ne sono a migliaia.La bella vita piace a tutte farla.Con la differenza che se le beccano vanno incontro a problemi giudiziari abbastanza pesanti

    Report

    Rispondi

  • graziac2000

    26 Febbraio 2015 - 22:10

    Testimonianza di una professinista che mette in risalto una situazione che è sotto gli occhi di tutti! In Italia si preferisce l'ipocrisia alla realtà, se ciò può apparentenente favorisce una categoria, in questo caso le donne, alla lunga degrada tutta la società nella quale, valori come onestà, equità, giustizia sonno regolarmente disattesi e soppiantati da vile furberia e colpevole ipocrisia.

    Report

    Rispondi

  • ChiaraSinopoli

    26 Febbraio 2015 - 22:10

    Granfe donna,Avvocato Bernardini De Pace!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog