Cerca

Pregiudicato in azione

Varese, sparatoria in caserma: feriti tre carabinieri, uno è grave

Varese, sparatoria in caserma: feriti tre carabinieri, uno è grave

Voleva tornare in carcere e così un pregiudicato di 29 anni è entrato nella caserma di Gallarate, in provincia di Varese e ha sparato ferendo tre carabinieri. Tutti e tre i militari sono stati ricoverati in ospedale e uno di loro versa in gravi condizioni anche se non sarebbe in pericolo di vita. L'aggressore, Salvatore Marchese, ai domiciliari per un precedente tentato omicidio, si era presentato in caserma per chiedere di essere riportato dietro le sbarre. Chiuso in camera di sicurezza ad un certo punto è riuscito a impadronirsi di una pistola e ha cominciato a sparare.

L'uomo, che lo scorso giugno era stato arrestato per un tentato omicidio in un bar della città, non sopportava più il regime dei domiciliari. Dei tre carabinieri due sono rimasti feriti alle gambe, un terzo, il più grave, è stato colpito con due proiettili all'addome. Il pregiudicato dopo averli feriti ha abbandonato l'arma ed è fuggito a casa dei suoi genitori dove è stato arrestato poco dopo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    03 Marzo 2015 - 20:08

    Occorrea sparare a due carabinieri per tornare in cella?Senza procurare danno alcuno ne lutti o dolori a terzi,bastava che si fosse pulito il c***lo con lo straccio che garrisce al vento.Sicuramente gli avrebbero dato 10 anni.Prendersela con i tutori dell'ordine che rischiamo la vita ogni giorno privi di mezzi,malpagati,malvisti,e che tentano di proteggerci in ogni modo non serve a nulla.

    Report

    Rispondi

  • nocomment

    03 Marzo 2015 - 11:11

    viva l'italietta dei maledetti politicanti e dei delinquenti che ormai fanno quello che vogliono. un augurio ai carabinieri

    Report

    Rispondi

blog