Cerca

Scomparsa

Roberta Ragusa, prosciolto il marito

Roberta Ragusa, prosciolto il marito

Il giudice dell'udienza preliminare Giuseppe Laghezza ha disposto il non luogo a procedere nei confronti di Antonio Logli, il marito di Roberta Ragusa, la donna scomparsa tre anni fa dalla sua casa di Gello a San Giuliano Terme, in provincia di Pisa. Era la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012, la stessa del naufragio della Concordia. La prima pista seguita fu quella di un allontanamento volontario, poi la procura di Pisa accusò Antonio Logli di omicidio volontario e di distruzione di cadavere. Per l'accusa, che chiedeva il rinvio a giudizio dell'uomo, a suo carico c'erano "indizi gravi, precisi e concordanti". E "Logli portava avanti da molti anni una relazione clandestina con un'amante che era una persona intima della moglie e ciò dimostra la sua capacità di simulare e dire menzogne". Nei tre anni trascorsi dalla scomparsa della moglie, l'uomo ha scelto la strada dell'assoluto silenzio: non ha accettato di farsi interrogare durante la fase di indagini preliminari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    07 Marzo 2015 - 11:11

    per la scomparsa di Roberta sono state chiamate in campo tutte le forze dello Stato; carabinieri, polizia, sub, vigili del fuoco anche un georadar per la voce che fosse sotto terra, tantissimi volontari senza trovare il corpo di Roberta. A questo punto perché non prendere in considerazione quanto dica la sensitiva di Empoli che pare per caso sia entrata in contatto con Roberta, è interessante.

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    07 Marzo 2015 - 11:11

    ma nella scomparsa di Roberta c'è un punto molto importante sfuggito a tutti che lascia perplessi, la concomitanza della sua scomparsa con lo svuotamento di alcune tombe al cimitero di Orzignano dove Logli pare fosse impegnato per dei lavori a quel tempo. Forse il testimone che dice; Logli non era lì per la moglie ma per controllare se tutto a posto, è un addetto al cimitero per avere dei sospett

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    07 Marzo 2015 - 11:11

    i salotti Tv, i media non hanno mai approfondito se veramente il fratello di Logli e la cognata fossero partiti la sera della scomparsa di Roberta. Non è stato mai chiarito se quella sera il testimone tornando a casa quella notte e uscendo di nuovo con il cane, lui abbia visto due macchine diverse o solo una macchina di Logli. I familiari stretti possibile che non conoscano la sorte di Roberta?

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    07 Marzo 2015 - 10:10

    i testimoni hanno visto, parlano di una violenta litigata, però poi Roberta non è rientrata in casa. Ai media sono sfuggiti particolari che andavano approfonditi, es. le telefonate in soffitta non erano con l'amante ma con qualcuno che doveva aiutare Logli a portare via il corpo una volta uccisa in casa, ma lei resasi conto del pericolo, ecco il motivo della scrittura tremolante scappa via in pigi

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti