Cerca

L'ultima ricostruzione

Elena Ceste, la consulente della difesa: "Non è stata uccisa, ho le prove"

Elena Ceste

"Elena Ceste non è stata uccisa, ho le prove". E' quanto afferma Ursula Franco, medico chirurgo e consulente dei difensori di Michele Buoniconti, il marito della donna scomparsa ad Asti il 24 gennaio 2014, ritrovata morta nel mese di ottobre. Buonincorti, ora, si trova in carcere con l'accusa di aver ucciso la moglie.

"Allontanamento volontario" - Intervistata da Il Tempo, la Franco sostiene però che ci siano sufficienti informazioni per dimostrare che quello di Elena sia stato un allontanamento volontario. Sulle intercettazioni al marito Michele, che lo fanno apparire come un padre-padrone, la consulente spiega che devono essere contestualizzate al momento in cui furono effettuate (l'uomo, infatti, aveva scoperto le relazioni di sua moglie con altri uomini).

"Perché rischiare tanto?" - Ma, soprattutto, la consulente sottolinea come il fatto che il corpo sia stato ritrovato così vicino all'abitazione possa scagionare Michele: se il marito avesse ucciso la Ceste prima di dare l'allarme avrebbe potuto prendersi tutto il tempo possibile, quantomeno sino al ritorno dei bambini da scuola. Perché, si chiede la consulente, Buoninconti avrebbe mai dovuto rischiare così tanto?

"Delirio persecutorio" - Sempre secondo la Franco, la Ceste avrebbe sofferto di delirio persecutorio e di psicosi. Le allucinazioni, dunque, spiegherebbero anche i suoi atteggiamenti, per esempio quando si spogliò in giardino in pieno inverno. La tesi sostenuta dalla difesa, in definitiva, è che sia caduta esausta a pochi metri da casa, per poi addormentarsi e morire assiderata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fausta73

    03 Luglio 2015 - 08:08

    Certi legali dovrebbero stare in galera. Si cerca la verità nelle indagini, non l'assoluta assoluzione dei colpevoli

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    10 Marzo 2015 - 14:02

    della scomparsa di Elena nessuno ha capito niente, è la sola verità finora emersa sulla sua morte. Cosa è successo l'estate rimasta sola a casa che poi le genererà tanta inquietudine già tre mesi prima di sparire? Elena aveva un segreto che nessuno doveva sapere e che solo la persona che le ha consigliato di lasciare figli e marito conoscesse aiutandola a fuggire e.... Ripartiamo da qui per capire

    Report

    Rispondi

  • bettely1313

    09 Marzo 2015 - 20:08

    che non sia stata ammazzata è probabilissimo. Alla notizia del ritrovamento del corpo, il primo pensiero è stato che Elena Ceste fosse morta più per i disagi e inedia dovuti alla perdita degli occhiali e con se niente appresso, visto che il cambio dei vestiti sono stati trovati in giardino. Però toglietevi dalla testa che Elena non se ne è andata in giro tutta nuda, sarebbe tornata subito a casa

    Report

    Rispondi

  • paolo.gelosa

    09 Marzo 2015 - 19:07

    Il marito é innocente. É stato Bossetti

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog