Cerca

Caso Ruby

Cassazione, il pg chiede l'annullamento dell'assoluzione di Silvio Berlusconi

Cassazione, il pg chiede l'annullamento dell'assoluzione di Silvio Berlusconi

L’assoluzione accordata all’ex premier Silvio Berlusconi per il caso Ruby deve essere annullata. Lo ha chiesto il sostituto procuratore generale della Cassazione, Eduardo Scardaccione, in una dura requisitoria davanti ai giudici della sesta sezione penale che dovranno decidere se confermare o meno l’assoluzione accordata all’ex premier il 18 luglio 2014 sia per l’accusa di concussione sia per l’accusa di prostituzione minorile.

Riconteggio della pena - Il sostituto procuratore generale di piazza Cavour ha sollecitato la Suprema Corte ad annullare la sentenza d’appello e sostanzialmente a far rivivere la sentenza di primo grado chiedendo comunque di restituire gli atti alla Corte d’Appello di Milano per un eventuale riconteggio di pena. Secondo il pg non c’è dubbio che l’ex presidente del Consiglio sia colpevole di "concussione costrittiva" e di "prostituzione minorile". Accuse dalle quali in secondo grado l’ex premier è stato assolto nel primo caso "perchè il fatto non sussiste", nel secondo caso "perchè il fatto non costituisce reato".

Concussione - Innanzitutto, secondo il pg della Cassazione Eduardo Scardaccione sussiste nei confronti dell’ex premier Silvio Berlusconi l’accusa di concussione per costrizione. In relazione ll’intervento sul questore di Milano Piero Ostuni affinchè l’allora minorenne Karima el Mahroub, vale a dire Ruby fermata per un furto del 2010 fosse lasciata andare, il pg non ha dubbi: "C’è stata una violenza irresistibile per ottenere il risultato indebito". Per il pg "la volontà di Ostuni è stata ibernata perchè nel momento in cui riceve la richiesta di intervento da Berlusconi non capisce più nulla e fa ben 14 telefonate. C’è spazio per ritenere che la pressione fosse resistibile? -chiede il pg nella requisitoria- No, il questore Ostuni è rimasto ghiacciato dalla sproporzione delle modalità con cui la chiamata è stata fatta. L’intervento ha avuto una potenza di fuoco tale da annullare le scelte autonome di Ostuni".
Una violenza che poi, per dirla con la pubblica accusa di Piazza Cavour, è stata a sua volta esercitata da Ostuni sui suoi sottoposti realizzata con la consegna di Ruby a Nicole Minetti. Più volte nella sua requisitoria Scardaccione ha sottolineato che con la richiesta di intervento sul questore Ostuni c’è stata una "violenza grave,  perdurante e irresistibile".
Per Scardaccione, "il livello dello scontro è stato talmente disequilibrato che non ha dato spazio ad alternative. Le modalità di esecuzione della pressione -ha insistito il pg- erano tali da non consentire di uscirne in maniera onorevole. Per come il risultato è stato ottenuto, non c’è dubbio in diritto che è stata conseguita una indebita utilità".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tunnel

    02 Maggio 2015 - 11:11

    Ogni volta che qualche Giudice si permette di contestare le malefatte e le ruberie fatte al fisco italiano e a noi cittadini italiani ( non di Forza Italia ) dal CAV. si scopre subito che il Giudice è un compagno studente delinquente ecc.ecc. ecc. Andè in mona tuti.....

    Report

    Rispondi

  • etano

    11 Marzo 2015 - 12:12

    Il compagno Scardaccione faceva parte di quei pseudo studenti delinquenti che nel 68' misero a ferro e fuoco Roma, Milano e altri città e non è l'unico. Vi ricordate l'immagine emblematica di quel terrorista che pur con un bavaglio fu fotografato con una calibro 38 mentre sparava ad altezza uomo sempre nel 68? Oggi è un (apparentemente) rispettabile funzionario di un tribunale, non è un mistero

    Report

    Rispondi

  • antari

    10 Marzo 2015 - 23:11

    "La sentenza della Corte d’Appello ammette che ad Arcore avvenivano fatti di prostituzione con compensi, cosa che non contestiamo nemmeno noi difensori" lo ha detto Fausto Coppi. Capito, Bananas???

    Report

    Rispondi

  • cuciz livio

    10 Marzo 2015 - 21:09

    Come e dove si è laureato Scardaccione(con quel cognome ha senza dubbio un casato di "tutto rispetto" alle spalle) e come ha fatto carriera? Vogliamo finalmente metterli in piazza questi geni che impuniti fanno tutti i loro........comodi

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog