Cerca

Crisi, Bagnasco interviene:

"Tutelare di più i precari"

Crisi, Bagnasco interviene:

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alpinofriz

    26 Maggio 2009 - 09:09

    Ma questi Prelati della Cei e il Vaticano in generale, non sono quelli che solo un mese fa avevano deciso di chiudere il centro ricerche oncologiche di Nerviano, di loro proprietà, lasciando a casa oltre 600 lavoratori ? Se non fossero intervenuti la Regione e il Governo la ditta era già chiiusa ! Forse, prima di predicare dovrebbero fare un esame di coscienza !!! Comunque è una film che vediamo sempre prima delle elezioni : il soccorso rosso unito al soccorso bianco contro il Governo.

    Report

    Rispondi

  • gasparotto

    26 Maggio 2009 - 09:09

    Durante la mia fanciullezza, età felice ed irripetibile della vita....(età felice è codesta...)ebbi modo di frequentare l'oratorio della mia città. C'erano i sacerdoti che oltre ad offrirci motivo di svago e campetto di calcio, ci indottrinavano sulla ragione della nostra esistenza, mettendoci di fronte al grande problema dell'al di là. E così gli interi giorni a dirci dell'inferno e dei diavoli, del peccato mortale e veniale,delle fiamme e del fuoco eterno per i peccatori. Un vero grimaldellaggio cerebro psicologico, che fece di me un attento cittadino,osservante delle leggi e delle regole sempre con la paura addosso del fuoco infernale. Ora tutto è cambiato, la chiesa dopo la reggenza del papa buono ha virato ad U, ha dimenticato i diavoli ed i demoni ed è diventata dispensatrice dell'amore universale. Il Padre celeste perdona tutti, ama tutti,stia tranquillo il peccatore. Anzi un altro papa si è spinto a dire che l'inferno non esiste. Insomma, una vera e propria rivoluzione copernicana. E così nessuno teme più le fiamme ed i forconi e si lascia andare a malefatte senza freni inibitori. E la chiesa con i suoi presbiteri et gerarchie varie che fa? Si è data ai sermoni politici e si occupa di cose terrene poco universali e prevalentemente italiane, diventando il secondo parlamento e legiferando su tutto. Pare abbia il suo governo ombra con vari ministeri, da quello del lavoro a quello dei migranti. A proposito dei quali continua a ribadire che bisogna accogliere tutti e dare a tutti una sitemazione dignitosa, focus , locus et catena. Il governo intervenga, loro pregheranno per le nostre anime, Più di cosi! Berluscò, un consiglio:lascia tutto , vattene a godere gli ultimi sprazzi di vita alle Bermude e richiama in campo Prodi il dossettiano, il miglior parroco di campagna esistente sulla piazza.

    Report

    Rispondi

  • moicano

    26 Maggio 2009 - 09:09

    Minchia! Ci mancava solo che, congedandosi, salutasse con il pugno chiuso.

    Report

    Rispondi

  • agmenquadratus

    25 Maggio 2009 - 19:07

    Georg von Frudsberg, ti prego, ritorna con i tuoi lanzichenecchi e il tuo cappio d'oro riservato al Papa! Completa il lavoro, liberaci da questa piaga che da secoli rompe le scatole al mondo, mandando scienziati al rogo, sterminando eretici, e poi pretendendo che diventiamo tutti agnelli perché così coviene alle sue gerarchie!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog