Cerca

Il caso

Ubriaco contromano, uccide quattro persone: "Non è omicidio stradale"

Ubriaco contromano, uccide quattro persone: "Non è omicidio stradale"

Per la Cassazione non è reato di "omicidio stradale". La Corte Suprema infatti ha annullato con rinvio la condanna a 21 anni di carcere per l'imprenditore albanese Ilir Beti, che nel 2011 aveva ucciso 4 ragazzi francesi in un incidente stradale. L'uomo guidò il suo Suv in contromano per dimostrare la sua abilità al volante. Il ricorso dell'imputato, difeso dal professor Franco Coppi, è stato accolto. L'avvocato ha spiegato che quella sera  Beti era ubriaco, era già stato cacciato dal locale in cui si trovava e solo a quel punto aveva deciso di dimostrare a sé stesso la sua abilità alla guida. Per le vittime non ci fu nulla da fare e pare che ora non venga neanche fatta giustizia. I parenti infatti hanno protestato contro la sentenza che ha concluso: "Ha agito con colpa, non con dolo, per via del suo stato alterato".

Dichiarazioni- Il sostituto procuratore generale Gabriele Mazzotta, che aveva chiesto l'annullamento del rinvio della condanna di Beti, ha esordito : "Il ricorso della difesa dell'imputato è da condividere in quanto il guidatore voleva procedere contromano per dare prova a sé stesso della sua destrezza e non aveva considerato che gli altri guidatori, che procedevano correttamente nella loro marcia, avrebbero potuto perdere il controllo dei loro veicoli". Sulla stessa linea ha parlato anche il difensore di Beti, Coppi: " Occorre fare molta attenzione quando si fanno le ricostruzioni dei passaggi mentali di un soggetto ubriaco, perché risulta difficile attribuire dolo, e quindi la volontarietà, a chi si trova in simili condizioni". Per Coppi si tratta di una condotta negligente che toglie l'imputato dall'area del dolo e lo consegna all'area della 'colpa'. Dunque niente omicidio stradale: il reato è colposo, e non volontario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fepi65mi

    07 Maggio 2015 - 09:09

    perchè devo leggere certe cazzate? Uno si vede arrivare contro, un auto guidata in contromano da uno che ha anche bevuto...e io , povero incapace, perdo il controllo del mio mezzo?? Chi è sto genio che scopre l'acqua calda...prova a beccarti un siluro addosso a 100 all'ora e vediamo se torni a casa tranquillo e in salute... ma siamo al luna park con le autoscontro?? Mi stanno girando....

    Report

    Rispondi

  • mark51

    07 Maggio 2015 - 06:06

    ma si diamogli un premio non c e qualche televisione per le interviste .in galera pure gli avvocati

    Report

    Rispondi

  • francoruggieri

    13 Marzo 2015 - 13:01

    1°: questo sputtana definitivamente la nostra magistratura perfino all'estero. 2°: non c'è bisogno di omicidio stradale: basta un comma da qualche parte che dica: "chi guida in stato di alterazione da alcool o da stupefacenti commette reato di tentate lesioni volontarie." Se poi ci scappa il morto, sarà omicidio volontario.

    Report

    Rispondi

  • Gios78

    13 Marzo 2015 - 12:12

    Questi giudici comunisti sono impagabili! Si dovrebbero raccogliere le loro sentenze in un bel libro umoristico. Ci vuole talento comico per inventarsi ogni volta un motivo per salvare il culo allo zingaro/albanese/rumeno ubriaco o ladro o assassino di turno.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog