Cerca

Lo sfogo sul Giorno

Massimo Bossetti, lettera dal carcere: "Non ho più fede, non credo più alle preghiere o alla giustizia. L'unico rifugio in cella è il sonno"

Massimo Bossetti, lettera dal carcere: "Non ho più fede, non credo più alle preghiere o alla giustizia. L'unico rifugio in cella  è il sonno"

"Non ho più fede, l'unico mio rifugio è il sonno". Massimo Bossetti si sfoga in una lettera inviata dal carcere al quotidiano Il Giorno, svelando una crescente sfiducia. Arrestato nel giugno 2014 con l'accusa di aver ucciso la 13enne Yara Gambirasio, sparita da Brembate di Sopra il 16 novembre 2010, l'operaio di Mapello definisce l'esperienza dietro le sbarre "sempre e comunque un inferno, che tu sia innocente o colpevole". "Io vedo la mia faccia in tv ogni ora di ogni giorno - continua Bossetti -, vedo mia moglie e i miei figli assediati dai giornalisti".

"Non ho fiducia nella preghiera" - Nei mesi scorsi Bossetti aveva rivelato farsi forza con la fede in Dio, ma adesso non esserci più spazio per nulla: "Passo le mie giornate dormendo più di quanto abbia mai dormito in vita mia. Non ho alcuna fede al momento, non ne ho nella giustizia, che si è dimostrata ottusa, non ne ho negli uomini, che si sono dimostrati senza cuore, non ne ho nella preghiera, che per ora si è dimostrata inutile - conclude -. Ho solo fiducia in me stesso e nella mia assoluta verità".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • umberto2312

    16 Marzo 2015 - 09:09

    L'eterno riposo dona a lui o Signore.......

    Report

    Rispondi

  • japiro

    15 Marzo 2015 - 22:10

    ..."non ne ho nella preghiera, che per ora si è dimostrata inutile" ....e no caro Bossetti, speravi che con qualce mese dei preghiere uscivi dal carcere, ma ti sbagliavi, per uscire devi dire la verita, cioè...confessare, oppure continuare a pregare tanto, perche dopo una trentina d'anni di preghiere vedrai che uscirai....

    Report

    Rispondi

    • blues188

      16 Marzo 2015 - 08:08

      Se le Procure sono così convinte (già già) perché non viene fatta l'accusa e iniziato un processo? Ma non hanno nulla in mano, se non la voglia di fare carriera rapidamente e a spese del Bossetti. É un reato anche detenere un indagato senza prove. Ma i 'maggisdradi' ce vojono mangià pe' bbene. Japiro eri così anche per Enzo Tortora, vero?

      Report

      Rispondi

      • japiro

        16 Marzo 2015 - 09:09

        La procura è pronta per il rinvio a giudizio, solo che deve dare del tempo alla difesa per leggere gli atti e i capi d'accusa e prepararsi per il dibattimento, vedrà caro blues188 che intro la fine del mese ci sarà il rinvio a giudizio... non capisco cosa centra Tortora con questo omicidio, li c'erano solo chiacchere, qui ci sono prove che la difesa non riesce a confutare...

        Report

        Rispondi

  • remare2006

    15 Marzo 2015 - 18:06

    Bossetti, visto che dici di avere fiducia in te e nella tua assoluta verita', allora stai sereno ed affronta il processo dimostrando il contrario di quanto ti viene contestato e sarai a posto con te stesso e con gli altri. Se poi invece ai fiducia in te ma non hai l'assoluta verita' allora rifletti velocemente perche' il tempo sta per scadere.

    Report

    Rispondi

  • antari

    15 Marzo 2015 - 18:06

    Costui e' tormentato nell'animo. Ci vorrebbe qualche tredicenne per consolarlo con la sua gioia ed allegria. Io propongo di mandare le figlie di quelli che spergiurano sulla sua innocenza, visto che non avrebbero NULLA da temere. Commentate dando disponibilita.

    Report

    Rispondi

    • blues188

      16 Marzo 2015 - 08:08

      antari, sei un povero malato mentale e sessuale. Ti si legge sempre quando si tratta di ragazzine. Bossetti detenuto ingiustamente sarebbe tormentato... ah si? E dopo molti mesi di prigione dovrebbe ballare e festeggiare secondo il tuo ignobile parere, con la massa di inquirenti senza cultura che pur non avendo prove lo tiene in carcere da così tanto? Sei il capo dei Cojò, antari.

      Report

      Rispondi

blog