Cerca

La difesa

Inchiesta Grandi opere e corruzione, Maurizio Lupi: "Mai chiesto a Perotti di far lavorare mio figlio Luca"

Inchiesta Grandi opere e corruzione, Maurizio Lupi: "Mai chiesto a Perotti di far lavorare mio figlio Luca"

"Non ho mai chiesto all'ingegner Perotti né a chicchessia di far lavorare mio figlio. Non è nel mio costume e sarebbe un comportamento che riterrei profondamente sbagliato". A dichiararlo, in una nota, il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi, precisando che il figlio Luca ora lavora a New York. Secondo le carte dell'inchiesta fiorentina su appalti delle Grandi opere e corruzione che ha portato all'arresto di quattro persone, tra cui l'imprenditore Stefano Perotti e il supermanager del Ministero delle Infrastrutture Ercole Incalza, Lupi avrebbe ricevuto in regalo un vestito sartoriale (da parte di Franco Cavallo, anche lui tra gli arrestati) e un Rolex da 10mila euro per la laurea del figlio da parte dei coniugi Perotti ("fatto pervenire tramite Cavallo").

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bcsw.05

    17 Marzo 2015 - 19:07

    Sputtanamento a gogò per un orologio ed un vestito regalati per la laurea!?!?!?!

    Report

    Rispondi

  • QFrancesco

    17 Marzo 2015 - 06:06

    Signor Lupi, mò basta. Non romp'er'l cà!

    Report

    Rispondi

  • QFrancesco

    17 Marzo 2015 - 06:06

    Non sarà nel suo costume, ma qua si parla di vestito! Il signor Lupi sa che un ministro non deve chiedere, non deve chiedere mai. Gli è dovuto. E se non vuole far sorgere dubbi, rifiuta.

    Report

    Rispondi

  • encol

    17 Marzo 2015 - 06:06

    Chissà come mai sono sempre TUTTI INNOCENTI ACQUA E SAPONE.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog