Cerca

Investimenti capitali

L'Inail corre in soccorso di Fuksas: tre miliardi per completare la sua Nuvola

L'Inail corre in soccorso di Fuksas: tre miliardi per completare la sua Nuvola

Roma avrà la sua Nuvola. L'Inail infatti è pronto a versare nelle cassa di Eur spa qualcosa come tre miliardi di euro che serviranno a completare, dopo dieci anni di cantiere, il centro congressi della Capitale firmato dall'archistar Massimiliano Fuksas. La notizia l'ha data Italia Oggi che ricorda come il progetto, iniziato nel 1998 e la cui prima pietra venne posta  nel 2007 quando sindaco era Walter Veltroni, doveva essere inaugurata al più tardi con l'Expo. L'Expo sta per iniziare, ma la Nuvola sarà inaugurata solo nel 2016.

La candidatura olimpica - L'Inail, un ente pubblico ben gestito sul piano economico-finanziario e senza problemi di corruzione o di inefficienza, ha deciso di investire in Eur Spa (società controllata dal ministero dell'economia che versa in una situazione di difficoltà finanziaria) anche in vista della candidatura olimpica di Roma. Per ospitare le Olimpiadi servono infatti progetti infrastrutturali degni della globalizzazione: meglio l'Inail, scrive Mauro Romano, come gestore che ha massa e solidità che società pubbliche senza più alcuna vera missione come Eur Spa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • byker45hotmail.com

    23 Marzo 2015 - 09:09

    Questo testa di Cazzo si fuksas , con i problemi che abbiamo in Italia, la nuvola ☁ che sta cercando di realizzare e' quella che rappresenta i soldi di NOI contribuenti che lui si sta fumando !!!! " VAFFANCULO " !!!!!

    Report

    Rispondi

  • routier

    21 Marzo 2015 - 19:07

    E Sgarbi che dice,,,,,,,,,,,?

    Report

    Rispondi

  • gigi0000

    21 Marzo 2015 - 18:06

    Ma qualcuno ha capito che i miliardi oggi sono in Euro e non più in Lire? Basterebbe effettuare il cambio, per rendersi conto dell'immonda bestialità dell'iniziativa. Sarebbero da mettere in galera tutti coloro che, in qualche maniera, avessero partecipato ad una mostruosità simile. A proposito, i grulletti non si sono ancora espressi? Serve la rivoluzione, quella con le ghigliottine nelle piazze.

    Report

    Rispondi

  • peppefreddi

    21 Marzo 2015 - 18:06

    Quindi i miliardi ci sono...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog