Cerca

Non dovrà risarcire la vittima

Spintone fra due bimbi alle elementari: la loro maestra assolta 29 anni dopo

Spintone fra due bimbi alle elementari: la loro maestra assolta 29 anni dopo

Era il 21 gennaio 1986. Alla fione delle elzioni di quella giornata, una bambina della scuola elementare di via Brocchi a Lambrate, a Milano, fece cadere un compagno di classe. Il poveretto fini giù di faccia, riportando un grave danno ai denti che lo costrinse a diverse operazioni chirurgiche per sistemare la masticazione. La maestra di quella classe, dieci anni più tardi, venne accusata di danno erariale indiretto perchè "scendeva le scale dando le spalle alla scolaresca". Fu il ministero dell'Istruzione, che nel 2007 si trovò a dover pagare oltre 37mila euro alla famiglia del bambino del frattempo divenuto un giovanotto, a segnalare il caso dell'insegnante ai giudici della Corte dei conti. Oggi, a distanza di 29 anni da quei fatti, i due bambini protagonisti del capitombolo sono due adulti. E l'insegnante, che ha 81 anni, è stata definitivamente scagionata, come riporta repubblica.it. I magistrati contabili hanno accolto la tesi della maestra, bocciando quindi la richiesta di risarcimento da parte del ministero. Per i giudici, quello spintone era davvero imprevedibile, considerata la "assoluta correttezza comportamentale della bambina" dimostrata dalle sue pagelle. Secondo le toghe "è un fatto socialmente notorio che uno spintone tra ragazzi è un evento molto difficilmente evitabile: trattasi di una fisiologica riluttanza ad osservare le regole nei minori, ben nota a chiunque abbia avuto un normale percorso scolastico. Anche il miglior maestro che avesse fissato direttive persino “minatorie” sulle modalità di uscita e che fosse stato con lo sguardo proteso verso gli alunni non avrebbe potuto evitare, quand’anche lo avesse previsto, lo specifico sinistro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    23 Marzo 2015 - 10:10

    "Scendeva le scale dando le spalle alla scolaresca""Un amico mio invece grazie ad una trasfusione ha contratto l'epatite C che nel giro di 8 anni lo ha portato al cancro epatico.Le scuse del c**zo che ha dato l'ospedale è stato che"Lei ha un tatuaggio sul braccio"...In entrambi i casi mi piacerebbe vedere in faccia questi co***ni,e chiedere loro se in casa hanno gli specchi di legno.

    Report

    Rispondi

blog