Cerca

Annosa questione

Scuola: per il ministro Poletti tre mesi di vacanze sono troppi

16
Scuola: per il ministro Poletti tre mesi di vacanze sono troppi

"Un mese di vacanza va bene. Ma non c'è un obbligo di farne tre. Magari uno potrebbe essere passato a fare formazione. Serve un più stretto rapporto tra scuola e mondo del lavoro e questa è una discussione che va affrontata, anche dal punto di vista educativo" lo ha detto il ministro del lavoro Giuliano Poletti al convegno sui fondi europei e il futuro dei giovani promosso dalla regione Toscana, che si è svolto a Firenze. "I miei figli d'estate sono sempre andati al magazzino della frutta a spostare le casse. Sono venuti su normali, non sono speciali", ha aggiunto. Secondo il ministro ai giovani farebbe bene per la loro formazione sfruttare un periodo delle vacanze estive per fare un'esperienza formativa. "Non troverei niente di strano se un ragazzo lavorasse tre o quattro ore al giorno per un periodo preciso durante l'estate, anziché stare solo in giro per le strade" ha così concluso il discorso. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roberto19

    roberto19

    24 Marzo 2015 - 14:02

    Poletti si vuole uniformare (o almeno avvicinare) alla regola europea, ma NON è lui il polito adatto e non è questo il momento perché - in una fase d’arresti giornalieri per corruzioni incrociate - la credibilità di questa proposta è ZERO. Ragazzi che vanno a lavorare alla COOP gratis ? Poletti ... non ci provare!!!!

    Report

    Rispondi

  • Gios78

    24 Marzo 2015 - 13:01

    Anche 6 giorni su sette di scuola lungo tutto l'anno scolastico sono troppi. Orari troppo lunghi e un solo giorno di riposo. Al mattino si comincia troppo presto e ti voglio vedere leggere la divina commedia alle 8,15 del mattino senza addormentarsi...

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    24 Marzo 2015 - 13:01

    Un'altra testa di c....o in avanscoperta !

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media