Cerca

La protesta

Fincantieri, l'azienda vuole mettere un microchip nelle scarpe degli operai

1
Fincantieri, l'azienda vuole mettere un microchip nelle scarpe degli operai

Un microchip nelle scarpe degli operai. L'idea arriva da Fincantieri con i sindacati già in agitazione pronti a gridare all'invasione della privacy e quindi alla violazione dello Statuto dei lavoratori. I dipendenti iscritti a Fiom, Fim, Uilm sono già scesi in strada per protesta bloccando la provinciale che passa davanti al cantiere di Muggiano a La Spezia.

Come funziona - Il prossimo aprile scade il contratto integrativo dell'azienda. Nel testo ancora in corso è già presente la possibilità da parte di Finacantieri di usare strumenti tecnologici per migliorare la sicurezza sul lavoro. Negli stabilimenti già oggi ci sono telecamere e altre apparecchiature che monitorano il personale e le attività all'interno dell'azienda. Il microchip darebbe al sistema di controllo una precisione maggiore, ad esempio, sulla posizione di un dipendente vittima di un incidente, oltre a permettere l'apertura dei tornelli d'ingresso senza l'uso di una tessera. Per i sindacati invece l'azienda userebbe il microchip per controllare ogni spostamento dell'operaio e controllarlo quindi a distanza.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • delfino47

    25 Marzo 2015 - 14:02

    Ma per favore..... !

    Report

    Rispondi

media