Cerca

Panda "maledetta"

Roma, la moglie di Ignazio Marino parcheggia la panda in divieto di sosta

6
Roma, la moglie di Ignazio Marino parcheggia la panda in divieto di sosta

Niente da fare, parcheggiare l'automobile in divieto di sosta è un vizio di famiglia, almeno per quella del sindaco di Roma Ignazio Marino. I giornalisti del Tempo hanno beccato di nuovo una Panda rossa parcheggiata sotto casa del sindaco, naturalmente in divieto di sosta. Il chirurgo regalato alla politica ce la stava quasi facendo a lasciarsi alle spalle le polemiche per la sua Panda rossa piazzata un po' ovunque nel centro storico di Roma. Dopo che a gennaio 2013 aveva comprato la Panda per 14mila euro da una concessionaria, era scoppiato un putiferio per le multe accumulate e il caos sui permessi di accesso nella Zona a traffico limitato. Marino esausto aveva deciso di vendere l'auto che "portava sfiga". E così è stato: il 20 febbraio scorso la Panda è stata venduta alla generosa cifra di 900 euro. Nessun affarone dietro il prezzo basso, a comprare l'auto è stata la moglie di Marino, Rossana Parisen Toldin, con tanto di targa nuova e nuovo permesso Ztl. Tutto regolare stavolta, se non fosse per quel vizietto duro a morire, ma del quale almeno è noto l'autore: a parcheggiare in divieto di sosta la Panda della famiglia Marino stavolta è stata la moglie.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasquino del3mi

    27 Marzo 2015 - 08:08

    non ci sono parole per dire l'inutilita di questo signore riguardoa roma, lui si preoccupa dei sampietrini,e di altre cazzate, ma non dei furti ai turisti, delle buche del 90% delle strade di roma, della corruzione nei servizi dei cittadini, e sovvenzionare tutte le persone che non producono per la comunità, solo capace di aumentare le tasse,Ringraziamo lui e chi lo ha messo li

    Report

    Rispondi

  • gianni-1

    gianni-1

    27 Marzo 2015 - 00:12

    Roma nella sua storia ha avuto persone che saranno ricordate in bene , ma ha anche avuto persone che e meglio dimenticarle,,, uno di questi è Marino

    Report

    Rispondi

  • Yossi

    26 Marzo 2015 - 20:08

    Il lupo perde il pelo ma non il vizio ..... Come mai se n'è accorto il Tempo e non i tanto solerti vigili di Roma ? Tanto i membri della casta le multe non le pagano, si sentono potenti e se fregano alla faccia dei comuni mortali

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media