Cerca

Business dei disperati

Immigrazione, gli scafisti intercettati: "Guadagniamo 800mila euro a barcone, i migranti pagano 3.500 euro a testa"

Immigrazione, gli scafisti intercettati: "Guadagniamo 800mila euro a barcone, i migranti pagano 3.500 euro a testa"

Tremilacinquecento euro a migrante, 800mila euro di guadagno a barcone. A rivelare i numeri del business dell'immigrazione sono gli stessi scafisti egiziani, intercettati nelle loro celle nel carcere di Marassi, a Genova, dove sono rinchiusi dallo scorso luglio. "I passeggeri sono degli scemi, spendono una fortuna, anche 35mila lire egiziane (circa 3.500 euro, ndr) e poi più della metà viene rispedita - ironizzano tra loro i detenuti, tutti egiziani -. Sai quanto ha guadagnato il proprietario della barca? 8 milioni di lire egiziane... (800mila euro, ndr)". Un business praticamente senza limiti, considerata la disperazione di chi cerca di arrivare in Italia e in Europa dal Nord Africa: "Quando torno - dice Hassan, uno degli scafisti - dobbiamo comprare una nuova barca... Speriamo di riempirla...". Idris, l'altro scafista, se la ride: "Stai tranquillo, giù di lavoro (passeggeri da trasportare, ndr) se ne trova sempre". I detenuti, fin troppo incautamente, spiegano come funziona la tratta dei migranti: "Partiamo alle 2 o a mezzanotte e prendiamo la Fluka (piccolo gommone, ndr) si caricano dieci persone per volta e si mettono sulla barca più grande. Se fai così è perfetto, nessuno ti spara se fai così". I controlli in spiaggia da parte delle autorità nordafricane, libiche ed egiziane, ci sono, "con i cammelli". Ma nulla di preoccupante: "Si possono corrompere con dei soldi... comunque la fluka non viene mai controllata".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Maddalenamaria

    13 Aprile 2015 - 16:04

    L'Europa ci comanda e ci lascia soli i buonisti Boldrini e compagni si girano dall'altra parte quel cogl.ne di Alfano per non lasciare ls poltrona fa lo zerbino e noi s sorbirci tutta questa invasione senza che nessuno raccolga le nostre proteste . Dove li prendono questi soldi per pagare gli scafisti e poi qua li dobbiamo mantenere. E a noi chi ci pensa basta italiani gridiamo i nostri diritti.

    Report

    Rispondi

blog