Cerca

L'inchiesta

Pino Daniele, l'inchiesta sulla morte del cantante

Pino Daniele, l'inchiesta sulla morte del cantante

I pm che indagano sulla morte di Pino Daniele sono partiti dagli sms. Sono partiti da quello che la compagna Amanda Bonini han mandato la sera del primo gennaio scorso al cardiologo di fiducia del cantante morto per l’ostruzione di uno dei suoi bypass. L’inchiesta non vede nessun nome iscritto nel registro degli indagati, ha disposto l’acquisizione dei tabulati telefonici delle chiamate che la coppia ha fatto dalla sera del 31 dicembre. Anche le mail del cantante saranno vagliate dagli inquirenti che hanno già provato a fare una ricostruzione. E’ la notte di Capodanno quando Daniele comincia a sentirsi male. Amanda allora manda un messaggino – secondo la ricostruzione riportata dal Corriere della Sera – al cardiologo di fiducia dell’artista. “Buonasera Achille, Pino mi preoccupa perché è diverso tempo che ha dolori alle spalle. Non sta bene.... Fammi sapere se posso portarlo nei prossimi giorni, anche domani se ci sei”. Il medico risponde. “Sentiamoci ogni quattro ore”. Amanda poi insiste per portare Pino Daniele in ospedale, il cardiologo risponde: “Sono fuori, torno domenica”. Ma al mattino il cantante sembra stare meglio fino alla sera del quattro gennaio, quando i dolori si acutizzano e il cantante vuole andare a Roma per farsi visitare. Da qui la decisione di salire in auto e di fare due ore di auto, dalla Toscana dove si trova fino a Roma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    28 Marzo 2015 - 17:05

    Ecchecoioni, sto Pino D. Parlava e cantava solo in napoletano ma voleva girare l'Italia per ricevere applausi e soldi anche dagli 'incompetenti' non napoletani. A me non è mai piaciuto, ma ora basta lasciamolo riposare in pace!

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    28 Marzo 2015 - 14:02

    Ma lasciatelo in pace! È morto, no? A che serve stare ad analizzare tanti SMS e tante telefonate? Se qualcuno avesse anche fatto qualche errore, è andata così e basta. Questo scavare nelle circostanze è solo masturbazione mentale.

    Report

    Rispondi

    • Happy1937

      28 Marzo 2015 - 23:11

      Hai perfettamente ragione.

      Report

      Rispondi

blog