Cerca

Menù anti-sonno

Arriva l'ora legale, ecco i cibi contro il jet lag da cuscino

Arriva l'ora legale, ecco i cibi contro il jet lag da cuscino

Riso e pasta, zafferano e farine integrali per combattere il cosiddetto jet lag da cuscino dovuto al passaggio all'ora legale. L'alimentazione - spiega la Coldiretti Lombardia - aiuta ad affrontare meglio il ritmo del dormiveglia e il cambio da una stagione all'altra. Bere al mattino appena svegli un bicchiere d'acqua con succo di limone aiuta a depurare il corpo, contro la spossatezza possiamo mangiare ogni giorno 4 o 5 mandorle, ricche di magnesio, mentre contro l'insonnia pasta, riso, orzo, pane aiutano a rilassarsi. "Alcuni cibi ci possono aiutare nei cambi di stagione, ma se preso singolarmente nessun alimento è miracoloso. Il segreto per sentirsi bene sta nella sinergia tra gli alimenti" spiega la dottoressa Benedetta Callegari, tecnologa alimentare che sta curando anche il menù del primo agriturismo nutraceutico della provincia di Lodi, l'Isolone di San Rocco al Porto.

"Abbiamo iniziato da poco - spiega Luigi Gruppi, proprietario dell'azienda agricola e socio di Terranostra Milano – a inserire piatti studiati da un tecnologo alimentare e da uno chef, in modo tale da fornire un elevato contenuto nutrizionale, combinando alimenti che possono aiutare a combattere alcuni disturbi come quelli gastrointestinali, il colesterolo e la glicemia. Il nostro obiettivo è educare a una sana alimentazione che aiuti la salute. Non servono ricette strane, basta solo saper scegliere e mixare i prodotti giusti". Lo zafferano, ad esempio, ha un forte potere digestivo, mentre il basilico ha la capacità di drenare i liquidi corporei. I cereali integrali come farro, orzo, riso sono ricchi di fibre, minerali, mentre i semi di zucca, di girasole o di lino contengono molti Omega3. Il menù nutraceutico – conclude la Coldiretti – è solo l'ultima frontiera nei servizi alimentari offerti dagli oltre 1.500 agriturismi lombardi, che sempre più vanno incontro alle esigenze di qualità, sicurezza e tracciabilità del consumatore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog