Cerca

Prof

Palermo, il figlio di Bernardo Provenzano dà lezioni di mafia

Palermo, il figlio di Bernardo Provenzano dà lezioni di mafia

"Meeting with a son of one of the former mafia boss", incontro con un figlio di ex capomafia. Lui è Angelo Provenzano, il figlio di Bernardo, uno dei capo di Cosa Nostra condannato per le stragi del 1992.1993 e ora al regime del 41 bis.  Il  primogenito dell' anziano boss tiene da mesi delle vere e proprie lezioni sulla mafia organizzate da un tour operator di Boston che, oltre al solito giro tra i monumenti, offre ai turisti anche   un faccia a faccia di un' ora con il figlio dell' ex superlatitante catturato nel 2006 vicino alla sua.

Le lezioni - Angelo racconta in inglese la sua vita: la latitanza, il ritorno a Corleone da adolescente, fino all'arresto. Gli incontri sono partiti a settembre dell' anno scorso ma in previsione dell'estate, con l'aumento del flusso di turisti, gli appuntamenti saranno raddoppiati. Come scrive Il Giorno, i turisti americani sembrano molto interressati e dopo l'ora di intervento fanno molte domande soprattutto sul tipo di vita che conduceva con un papà così "pesante".  "Per me si tratta di un' opportunità lavorativa importante in un settore, quello turistico, nelle cui potenzialità ho sempre creduto"  spiega Angelo che aggiunge: "Certo, vorrei una vita più normale possibile, ma mi rendo conto che non c' è speranza".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aldo delli carri

    29 Marzo 2015 - 19:07

    la mafia è un affare di soldi e non di morale e questo vale per tutti, anche per i professionisti dell'antimafia che oggi siedono in parlamento o alla presidenza di qualche camera....

    Report

    Rispondi

  • mimmoamato

    29 Marzo 2015 - 14:02

    quando comandano i sinistri tutto diventa lecito, immaginate se al governo ci fosse stato berlusconi,apriti cielo e paginate comprate all'estero.

    Report

    Rispondi

  • filen

    filen

    29 Marzo 2015 - 12:12

    Business is business

    Report

    Rispondi

  • Argonauta

    29 Marzo 2015 - 11:11

    Che la mafia sia una realtà importata dall'antica civiltà tunisina ramificata in tutto il mondo diventasse improvvisamente materia lezione è oggi possibile dopo aver visto micidiali assassini terroristi e il peggio del peggio meritarsi uno scranno alle camere. urbanistica dedicata a futura memoria nel bel paese repubblicano dal 1946 a oggi m anche dopo. La disonestà paga

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog