Cerca

Vaticano

Papa Francesco: la previsione sul pontificato e il peccato di gola

Papa Francesco: la previsione sul pontificato e il peccato di gola

Papa Francesco ha rilasciato un'intervista alla televisione messicana Televisia. Durante il lungo incontro ha affermato: "Ho la sensazione che il mio pontificato sarà breve. Quattro o cinque anni. Non so, o due o tre. Beh, due sono già passati. È come una sensazione un po' vaga. Le dico, forse no. È come la psicologia di chi gioca e allora crede che perderà per non restare poi deluso. E se vince è contento. Non so che cos’è. Ma ho la sensazione che Dio mi ha messo qui per una cosa breve, niente di più... Ma è una sensazione. Per questo lascio sempre aperta la possibilità".

La salute - Fa sicuramente riflettere la "previsione" che papa Bergoglio ha dato sul suo stesso pontificato, anche perché le sue condizioni di salute sono incerte. Soffre di sciatica, questo è risaputo, ma ci sarà altro dietro le dichiarazioni? Tutto sommato il papa, 78 enne, è in buona salute, ma ha trascorsi giovanili in cui ha sofferto per delle complicazioni al polmone. Non solo, da quando ha iniziato il suo pontificato ha preso diversi chili, cosa che sicuramente non giova alla sua sciatica. Sono infatti le sue abitudini a preoccupare i medici. Abitudini che andrebbero modificate per contrastare l'aumento di peso. I medici che lo hanno in cura lo definiscono "indisciplinato" perché non fa le sue passeggiate quotidiane, anzi, trascorre le giornate sedentarie come in questi giorni, in cui è preso dalla revisione dell’enciclica sul Creato, passando poi di colpo a stress intensissimi come quelli dei viaggi. I medici lo hanno anche messo a dieta, prevedendo il consumo di pasta solo due volte la settimana. Ma il papa, molto goloso, non rinuncia al peccato di gola, mangiando la pasta tutti i giorni. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gigi il negher

    01 Aprile 2015 - 13:01

    mab - E' ciò che dicevano di Cristo (discorsi banali e pieni di utopia). I ricchi e i "fascisti" non lo sopportavano.

    Report

    Rispondi

  • Chry

    01 Aprile 2015 - 12:12

    Non è che fare il pontefice sia una passeggiata, non è puoi lasciare fuori dalla porta lo stress

    Report

    Rispondi

  • Gios78

    01 Aprile 2015 - 12:12

    Vero mab. Ma é un vizio comune a tutti gli uomini di chiesa quello di dire banalità e raccontare favolette. Quelli del Papa sono involontari scongiuri perché teme la morte come chiunque altro.

    Report

    Rispondi

  • mab

    01 Aprile 2015 - 11:11

    Uno dei peccati gravi è sicuramente quello di fare discorsi BANALI, molto spesso conditi con una gran dose di UTOPIA.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog