Cerca

Beffa togata

I giudici gabbano la legge e si aumentano le ferie: "I sabati non sono lavorativi"

I giudici gabbano la legge e si aumentano le ferie: "I sabati non sono lavorativi"

Fatta la legge, trovato l'inganno. "I sabati non sono più considerati giorni lavorativi. Da ciò si trarrebbe che non è più necessario chiedere il sabato come ferie". Il vicecapo dei gip Claudio Caselli svela in una mail inviata ai colleghi come aggirare la norma che tagliava le loro vacanze: ai 30 giorni fissati dal decreto del ministro Orlando i giudici devono solo aggiungere i 52 sabati dell'anno per un totale di quasi 3 mesi di assenza dal posto di lavoro. La notizia, data dal Giornale, dimostra come la norma del governo sia poco che una lametta spuntanta. E infatti Gianluigi Fontana, già sostituto procuratore aggiunto a Milano e ora procuratore a Busto Arsizio, rispondendo a Castelli fa notare. "È il punto più delicato - scrive - fino ad oggi il sabato è stato considerato giorno lavorativo. La questione è davvero rilevante nei periodi di ferie prolungati. Se non si considera lavorativo il sabato, trenta giorni sono pari a sei settimane 'piene' di ferie".  Il Giornale si chiede inoltre se ci sarà quale contraccolpo sulla produttività degli uffici giudiziari nei giorni di sabato e domenica. Nessuno. Almeno stando alla ironica risposta del gip milanese Andrea Ghinetti ai colleghi: "Grazie per aver finalmente 'evidenziato' che per non venire in ufficio il sabato se non si è di turno non c'è bisogno di prendere le ferie! Il sabato corti e tribunali non saranno più traboccanti di tutti i magistrati non in ferie, come finora accaduto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Paolo1946

    02 Aprile 2015 - 09:09

    Questa è una casta di intoccabili che sono una delle cause più importanti del declino del nostro paese

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    02 Aprile 2015 - 08:08

    Perché, questi qui lavoravano (si fa per dire, eh...) anche il sabato? E magari anche la domenica mattina? Ahahah. Questi qui bisognerebbe metterli su un'isola con la classica zappa e un sacchetto di semi, così se si coltivano i broccoli (o cavoli, o rape, o zucche) campano, sennò (meglio) tirano le cuoia. Spregevoli e parassiti. E si fanno anche chiamare "Vostro Onore", i mancati zappatori.

    Report

    Rispondi

  • Goitana

    01 Aprile 2015 - 19:07

    Ladroni fra i ladroni, vestiti da pagliacci...e siamo nelle loro mani

    Report

    Rispondi

    • graziac2000

      02 Aprile 2015 - 16:04

      Complimenti, sintesi e paragone, inneccepibili! Coddivido.

      Report

      Rispondi

blog