Cerca

La lettera di Gabrielli

Terremoto all'Aquila: i parenti delle vittime devono restituire 7,8 milioni di euro

Terremoto all'Aquila: i parenti delle vittime devono restituire 7,8 milioni di euro

"Alla luce della pronuncia della Corte di Appello del 12 novembre 2014 si invita e si diffida la S.V. alla restituzione delle somme percepite e a corrispondere senza indugio e comunque entro trenta giorni dal ricevimento della presente, la somma complessiva di Euro 104.201,42 euro relativa a sorte capitale pari ad Euro 100.000, spese legali pari ad Euro 5.033,60 ed interessi legali calcolati al 28 febbraio 2015 pari a Euro 2.628,42 con l'avvertimento che in caso di ritardo e/o di inadempimento si procederà per il recupero del credito". Questo c'è scritto nella lettera, firmata da capo della Protezione Civile Franco Gabrielli, che è stata spedita a uno dei familiari delle 309 vittime del terremoto che ha distrutto l'Aquila il 9 aprile di sei anni fa. In pratica lo Stato chiede indietro il modesto risarcimento che ha dato a quanti hanno pianto i loro cari morti sotto le macerie dopo la condanna in primo grado della Commissione Grandi Rischi, che nei giorni precedenti al terremoto dell'Aquila aveva tranquillizzato gli aquilani inducendoli a pensare che l'inferno non sarebbe accaduto.
Adesso che la Corte d'Appello è stata assolta i parenti delle vittime, secondo quanto scritto da Gabrielli e reso noto da AbbruzzoWeb.it, devono restituire quel denaro: in totale 7,8 milioni di euro. Dove li troveranno?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dino.michela

    05 Aprile 2015 - 18:06

    La colpa come accade spesso e dei magistrati che non capiscono di che cosa si stava parlando al processo, in nessuna parte del mondo si sarebbero processati degli esperti dei terremoti perché non è possibile prevederli, dopo che altri magistrati si sono informati e hanno o prosciolto i tecnici. Ma adesso che si fa con i denari riscossi dai genitori dei ragazzi. Non solo adesso per paura dei proces

    Report

    Rispondi

  • antcarboni

    04 Aprile 2015 - 16:04

    La colpa è di quei gonzi che avevano stabilito che i terremoti si potevano prevedere. Purtroppo i creduloni esistono sempre!

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    04 Aprile 2015 - 16:04

    Se ne devono sentire di tutti i colori!

    Report

    Rispondi

  • graziac2000

    04 Aprile 2015 - 15:03

    Che stato di merda! Se si dovevano aspettare i 3 gradi di giudizio perché li hanno risarciti anticipatamente? Questi miserabili, hanno salvato "il covo di ladri Monte dei Pasci di Siena" anticipando miliardi di euro e si permettono di richiedere i soldi indietro a questi sventurati! VERGOGNATEVI!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog