Cerca

Le tragedie sulla neve

In Trentino un turista tedesco precipita e muore per un selfie. Vicino Bologna una valanga uccide un escursionista

In Trentino un turista tedesco precipita e muore per un selfie. Vicino Bologna una valanga uccide un escursionista

Un turista tedesco di 62 anni ha perso la vita nel pomeriggio di Pasqua a Pampeago, in val di Fiemme, provincia di Trento. Salito con lo skilift a Cima Pala di Santa, mentre scattava una foto ha perso l’equilibrio ed è precipitato per 200 metri. L’allarme è scattato verso le 16 e da Bolzano si è levato in volo l’elisoccorso, con il supporto di una squadra del Soccorso alpino di Nova Levante, ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare. L’uomo aveva accompagnato i ragazzi al corso e si era allontanato con la macchina fotografica al collo, dandosi appuntamento per il loro orario di uscita. Subito dopo deve aver deciso di andare a cercare un’inquadratura mozzafiato sul bordo della pista nera, sulla Pala di Santa. Forse un piede in fallo, o un capogiro, quando è scattato l’allarme, come da protocollo, si sono levati gli elicotteri del soccorso alpino, che in poco tempo lo hanno individuato, ormai senza vita, in fondo al crepaccio che corre di fianco alla pista. Un volo di circa duecento metri, che non gli ha lasciato scampo.

Appennino bolognese - Una vittima sulla neve anche nel comprensorio del Corno alle Scale, sull'appennino bolognese. Un escursionista, Cesare Poletti di 49 anni originario di Pistoia, è morto dopo esser stato travolto da una valanga. Con lui c'era un amico, un 50enne di Prato rimasto ferito gravemente e ricoverato ora all'ospedale Maggiore di Bologna. La valanga ha colto di sorpresa i due questa mattina. È stato lo stesso Poletti a lanciare l'allarme al 118, nonostante i due fossero immobilizzati dalla neve. Raggiunti dai soccorsi, gli operatori sanitari li hanno trovati in condizioni già critiche. Poche ore dopo il ricovero Poletti non ce l'ha fatta.

Courmayeur - Uno sciatore, che stava scendendo in fuoripista su un tratto di montagna piuttosto ripido sotto Punta Hellbronner, sul massiccio del Monte Bianco nel Comune di Courmayeur, è stato travolto da una valanga. Sul posto sono intervenuti gli uomini del Soccorso alpino valdostano che hanno salvato lo sciatore. L’uomo sarà portato in ospedale per gli accertamenti del caso ma sarebbe in buone condizioni. Le operazioni di soccorso sono state rese complicate dalle avverse condizioni meteo. Gli uomini del Soccorso alpino valdostano sono saliti con gli impianti e arrivati a piedi sul luogo della valanga. Le operazioni di soccorso non sono ancora concluse.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • umberto2312

    06 Aprile 2015 - 07:07

    L'imbecillità è stata premiata.

    Report

    Rispondi

blog