Cerca

Ultimi sviluppi

Giallo di Pordenone, Trifone Ragone si era confidato con un amico: "Ho portato Teresa via da un brutto giro"

Giallo di Pordenone, Trifone Ragone si era confidato con un amico: "Ho portato Teresa via da un brutto giro"

Novità sul giallo di Trifone Ragone e Teresa Costanza, i due giovani trovati morti in un parcheggio di una palestra di Pordenone. L'ipotesi di un'esecuzione data da una mano esperta si fa sempre più plausibile, mentre le indagini continuano tra il Friuli e la Lombardia. I sospetti ricadono sulle frequentazioni della 30enne bocconiana. Come se non bastasse è uscita fuori una confessione di un amico di Trifone. Questi rivela che tempo il militare gli aveva rivelato: "Ho portato Teresa via da un brutto giro". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    25 Settembre 2015 - 13:01

    benché la pista passionale sia stata messa da parte ancora oggi sono dell'idea che essa sia la pista giusta. Perché pochi giorni dopo il delitto sono stati sparsi petali di rose rosse lì nei pressi e sappiamo tutti che le rose rosse sono simbolo della passione? Poi la nonna di Trifone dice che Teresa ricevuta una telefonata si è subito allamata. Teresa al night con gli amici parla di uno stalker.

    Report

    Rispondi

  • seve

    19 Settembre 2015 - 11:11

    E' senza dubbio fondato ,la mafia camorra ecc.la fanno da padrone in questo paese disgregato ,sono anche in aziende che sembrano normali e invece non lo sono il loro scopo principale è pulire il denaro sporco ,fanno concorrenza sleale e nessuno le va a vedere hanno santi nella G.F e anche nella Magistratura e figuriamoci nella politica .MA V F C Italia di M.

    Report

    Rispondi

  • allianz

    08 Aprile 2015 - 08:08

    Se l'ha portata via da un brutto giro onore al militare.Se poi questa uscita qualcuno l'ha presa male,ma molto male,quel qualcuno NON l'ha perdonata ne a lei ne a lui.Il brutto giro?Affari di MAFIA.

    Report

    Rispondi

blog