Cerca

La provocazione

Mattino 5, l'intervista a due ragazzine rom: "Rubiamo e non ci importa delle vecchiette. Pensiamo a noi, così è la vita"

Mattino 5, l'intervista a due ragazzine rom: "Rubiamo e non ci importa delle vecchiette. Pensiamo a noi, così è la vita"

Matteo Salvini lo ha detto senza giri di parole che vorrebbe radere al suo lo tutti i campi rom. Che esista un fenomeno di illegalità diffusa nei campi dove vivono le popolazioni rom, quasi sempre in condizioni igieniche da terzo mondo, è innegabile. Il dramma è però quando ci si mette anche la beffa della giustizia italiana, impotente e a volte indolente nel reprimere e contenere furti e furtarelli, soprattutto a Roma. Mentre Salvini è ospite in studio a Mattino 5, va in onda l'intervista a due ragazzine minorenni che vivono in un campo rom della capitale e vivono impunite rubacchiando a turisti e vecchiette. Le due ragazze hanno 13 e 15 anni e raccontano che da quando sono piccole, anziché andare a scuola come i loro coetanei, sono sempre andate in giro a rubare: "Lo facciamo sulla metropolitana di Roma e facciamo anche mille euro al giorno. Perché dobbiamo vergognarci? Noi guardiamo solo al nostro bene. Se, poi, tu muori non importa... sono cose della vita". Non temono le forze dell'ordine: "Ci hanno fermate tante volte. Se ci prendono ci portano in caserma e poi siamo subito fuori. Non possono farci niente perché siamo minorenni". Le vittime preferite dei furti spesso sono donne anziane: "Non me ne frega, tanto dopo muore... sono cose della vita, non mi dispiace: sto bene io, mi prendo i soldi e sto a posto". Non sarebbe meglio andare a scuola e lavorare? Loro hanno una risposta semplice: "Se lavoro guadagno 1000 euro al mese, io li faccio al giorno". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    23 Aprile 2015 - 17:05

    se fosse per me taglierei loro le mani, poi vediamo che se rubano ste stronzette sgallettate e subito al loro Paese senza se senza ma....

    Report

    Rispondi

  • terminator2

    23 Aprile 2015 - 16:04

    Siano maledetti questi politici che votano normative che tutelano i delinquenti. Tanto loro non vengono toccati dal problema, sono scortati 24 h su 24 e non vivono nelle periferie delle città ma in zone protette. Devono morire dolorosamente

    Report

    Rispondi

  • ydobrovic

    23 Aprile 2015 - 15:03

    Questi nigeriani che arrivano in italia tutti giovani e forti, dicono che scappano da boko aram..ma se un popolo ha digjnita',e' giovane e forte prende il fucile e combatte per la sua terra,non scappa per finire su un barcone per farsi salvare o farsi massacrare da schiavisti libici.Non hanno dignita'.

    Report

    Rispondi

    • bettely1313

      23 Aprile 2015 - 18:06

      infatti una volta qui un pacco dono e il libretto dove viene spiegata la Rivoluzione Francese e tutte le guerre che in Occidente i popoli hanno combattuto per i propri diritti senza scappare dal proprio Paese. Poi a proposito, ieri al Tg osservavo i profughi somali, sei giovani sani e per niente macilenti. Magari i ns. soldati di ritorno dalle guerre fossero stati così gagliardi e forti.

      Report

      Rispondi

  • ydobrovic

    23 Aprile 2015 - 15:03

    certo e' patetico vedere italiani con figli che dormono in macchina perche' hanno perso la casa e e immigrati a cui lo stato paga l'hotel e le spesucce;ma questi non hanno piu' dignita' e si sono venduti la patria:stanno vendendo il futuro dei loro figli e pensano di esere persone civili.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog