Cerca

Tace

Strage al tribunale di Milano, Claudio Giardiello ai Carabinieri: "Volevo vendicarmi"

Strage al tribunale di Milano, Claudio Giardiello ai Carabinieri: "Volevo vendicarmi"

"Volevo vendicarmi di chi mi ha rovinato" ha detto Claudio Giardiello ai Carabinieri mentre lo arrestavano a Vimercate, a 30 km dal Palazzo di Giustizia di Milano dove poche ore prima aveva fatto una strage armato di pistola. Sono morte tre persone, tra le quali il suo ex avvocato difensore e il giudice che amministrava il processo per fallimento della sua ditta. La fuga di Giardiello era diretta verso un ex socio che aveva intenzione di uccidere. Poco dopo l'arresto, Giardiello si è sentito male ed è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale di Vimercate. Lo hanno raggiunti i magistrati per l'interrogatorio di garanzia, ma l'uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    10 Aprile 2015 - 00:12

    la facolta' di non rispondere andrebbe abolita: dinanzi alla Legge i casi siano due: o rispondi (dicendo tutta la verita') o sei reticente.

    Report

    Rispondi

blog