Cerca

L'indiscrezione

Omicidio Yara, Marita Comi si smentisce con Bossetti: "Non so dov'eri la notte in cui hanno ucciso Yara"

Omicidio Yara, Marita Comi si smentisce con Bossetti: "Non so dov'eri la notte in cui hanno ucciso Yara"

Una contraddizione, privata e rimasta nel carcere dove incontra periodicamente il marito, Massimo Giuseppe Bossetti. Secondo quanto riferisce il settimanale Giallo, Marita Comi, moglie dell'unico sospettato per l'omicidio della 13enne Yara Gambirasio, avrebbe smentito l'alibi fornito all'uomo. "Non ho mai saputo cosa hai fatto quella sera", si sarebbe sfogata con lo stesso Bossetti la Comi, che però in tv, intervistata da Luca Telese a Matrix, aveva fornito un'altra versione: "Sono sicura che era a casa quella sera", aveva detto davanti alle telecamere di Canale 5. "Non ho mai saputo cosa hai fatto quella sera - avrebbe invece rinfacciato Marita a Massimo nel colloquio in carcere -. Non ne abbiamo mai parlato. Non mi ricordo all'ora che se venuto, non mi ricordo neanche cosa hai fatto. Perché io ricordo che eravamo arrabbiati. Su questo sono sicura". Secondo Giallo la donna non può dunque fornire un alibi al marito, anche perché nella settimana dell'omicidio i due non si parlavano: "Non risultano né messaggi né telefonate tra i due coniugi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    10 Aprile 2015 - 15:03

    Tra le due versioni, io credo a quella dell'intercettazione. Non c'e' dubbio!

    Report

    Rispondi

    • blues188

      11 Aprile 2015 - 08:08

      Quelli della tribù dei Cojò credono sempre e solo a quello che pare loro più comodo. Sono fatti così!!

      Report

      Rispondi

      • antari

        22 Aprile 2015 - 07:07

        "tu ti condanni, dunque?"

        Report

        Rispondi

  • arwen

    10 Aprile 2015 - 15:03

    Indiscrezioni, chiacchiere, gossip, illazioni. E la magistratura guarda compiaciuta, poichè ogni gossip è una pietra sulla testa dell'orco. Peccato che nessun tribunale abbia ancora giudicato Bossetti e che il magistrato si guardi bene dal procedere celermente. Bossetti forse è colpevole, anche se le prove sono scarse e incerte, ma se questa è la giustizia in un paese civile, siamo messi bene!

    Report

    Rispondi

    • japiro

      10 Aprile 2015 - 23:11

      forse le sfugge che il Bossetti è stato rinviato a giudizio per omicidio con tutte le aggravanti del caso e calunnia nei confronti di un suo collega ed il 27 aprile ci sarà l'udienza preliminare... per quanto riguarda le prove scarse e incerte, non le basta il DNA???

      Report

      Rispondi

  • alvit

    10 Aprile 2015 - 13:01

    forse non vuole ricordare ciò che successe quella sera. Forse lui era fuori a sfogarsi con una ragazzina, perchè lei giaceva su altri letti, detto da due dei proprietari di questi talami. Questi sono una massa di falsi, la madre se la spassava con tutti coloro che le capitavano a tiro, sembra, la figlia e sorella s'inventa aggressori che la menano, il padre , cornuto con figli senza il suo DNA.

    Report

    Rispondi

  • kufu

    10 Aprile 2015 - 12:12

    La tizia sa che esiste il reato di falsa testimonianza??? Non è che stava con l'amante, visto che le donne che gravitano intorno al Bossetti si son sempre date un gran da fare?

    Report

    Rispondi

    • blues188

      11 Aprile 2015 - 08:08

      Ehehehe,,, per tu non bagnerai mai il tuo biscotto in quelle tazze... Invidia penis? Dai se ti masturbi a lungo potrai aspirare anche tu a fare qualche avances.

      Report

      Rispondi

      • antari

        22 Aprile 2015 - 07:07

        oltre che amico dei criminali, tu sei anche disturbato dal punto di vista del sesso. Se ci dici chi sei proviamo ad aiutarti. Anche per tutelare chi ti vive vicino e -- suo malgrado -- non ha ancora capito i tuoi problemi

        Report

        Rispondi

blog