Cerca

In edicola da giovedì 23 aprile

"Uomini contro", il dvd del film capolavoro di Rosi e Volontè sulla Grande Guerra

"Uomini contro",  il dvd del film capolavoro di Rosi e Volontè sulla Grande Guerra

Il dramma della Grande Guerra raccontato da due maestri del cinema italiano, il regista Francesco Rosi e l'attore Gian Maria Volontè. Insieme a Libero, giovedì 23 aprile, sarà possibile acquistare al prezzo di 5,60 euro più il costo del quotidiano il DVD in edizione restaurata di Uomini Contro, per ricordare ideali, orrori, e assurdità vissute nella trincea italiana.

La trama - I soldati del generale Leone, dopo aver conquistato, una cima considerata strategicamente indispensabile, lasciando sul terreno tremila caduti, ricevono l'ordine di abbandonarla. Poi l’ordine cambia: occorre che la cima venga di nuovo tolta al nemico. Gli austriaci, però, vi si sono saldamente insediati e la difendono accanitamente con due mitragliatrici. Gli inutili assalti, nemmeno protetti dall'artiglieria, si susseguono provocando ogni volta una strage tra chi attacca. Stanchi di essere mandati al massacro da un generale tanto incompetente, quanto stupidamente esaltato, una parte dei soldati inscena una protesta: il generale Leone ordina, come risposta, di punirli con la decimazione. Costretti ad uccidere o ad essere uccisi da uomini come loro, vittime dello stesso mostruoso ingranaggio, i soldati italiani, in gran parte ex contadini, rivolgono la loro fiducia a quei pochi ufficiali - come i tenenti Ottolenghi e Sassu - che giudicano quella e tutte le guerre come inutili stragi.

Fucilazioni, ordini di cariche insensate, equipaggiamento obsoleto se non addirittura ridicolo, continui attacchi e contrattacchi per conquistare brulle cence rocciose. Furono questi i principali fattori che causarono una serie impressionante di perdite, nonchè il rischio di una sconfitta totale contro il nemico austro-ungarico, che non stava poi messo meglio di noi.

Film durissimo e senza nessun occhio di riguardo per la più insensata delle guerre, Uomini Contro rende esattamente l'idea di cosa fu il Regio Esercito all'inizio del secolo scorso: un confuso organismo fatto di molti isolati eroismi, ma minato da capacità di comando praticamente nulla, se non addirittura controproducente. I soldati perdevano il loro status di cittadini per assurgere a quello di carne da macello, mentre gli ufficiali superiori, al sicuro nelle loro trincee, si beavano in sogni di gloria e vittoria.

Uomini Contro è consigliato a chiunque desideri anche solo iniziare a comprendere cosa fu la prima Guerra Mondiale sul fronte italiano.


Il DVD in allegato a Libero
Da giovedì 23 aprile

A soli 5,60 euro più il costo del quotidiano

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francori2012

    17 Aprile 2015 - 17:05

    Il film rispecchia fatti veramente avvenuti.Sono stato due volte sul Monte Ortigara con un'amico,molto appassionato della Prima guerra Mondiale.Vicino alla cima del monte,ce n'è un'altro che per la conquista del quale sono morti 5.000 alpini per poi essere abbandonato.Pare che non servisse più. Francori2012

    Report

    Rispondi

blog