Cerca

I dubbi di Anna Siena

Strage al Tribunale, l'ex moglie difende Claudio Giardiello: "Troppo facile dire che è un folle"

Strage al Tribunale, l'ex moglie difende Claudio Giardiello: "Troppo facile dire che è un folle"

"E' troppo facile adesso dire che è un folle". Anna Siena, l'ex moglie di Claudio Giardiello, difende l'autore della strage al Tribunale di Milano. "Ho letto sui giornali e sentito in tivù colleghi che hanno parlato del raptus di un pazzo, di una persona psicologicamente fuori controllo. Ma nessuno si sta fermando a ricordare il lato umano di Claudio. Quello che ha fatto per aiutare tanta gente nel mondo del lavoro. La stessa gente che l'ha affossato e lasciato affondare" dice Siena al Corriere della Sera

Lei e Giardiello sono stati sposati per tanti anni e hanno avuto due figli che ora hanno 30 e 24 anni. Dalla sua casa di Brugherio, alle porte di Milano, Anna Siena si chiede: "Perché Claudio ha cambiato così tanti avvocati? Possibile che non ce ne fosse uno che andava bene? Oppure gli avvocati non si sono impegnati come avrebbero dovuto, hanno lasciato che le cose andassero per la loro strada senza intervenire?". Insomma, l'ex moglie si domanda se qualcuno si è mai premunito di esaminare il "contenuto" dei procedimenti. "Siamo proprio sicuri che tutte le accuse avessero un fondamento?".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog