Cerca

La disgrazia

Roma, bimba ballerina paralizzata dopo un intervento chirurgico: indagato il medico

Roma, bimba ballerina paralizzata dopo un intervento chirurgico: indagato il medico

Una 20enne, campionessa olimpica di balli latino americani, ora è costretta in una sedia rotelle a causa di un intervento chirurgico sbagliato. Il medico che ha condotto l'operazione è indagato con l'accusa di lesioni colpose aggravate. Nel 2012 Claudia, nome di fantasia, originaria di Rocca Priora, una cittadina alle porte di Roma, aveva deciso di farsi operare ad una gamba per rimediare a un piccolo problema di scoliosi che la affliggeva da tempo e che le impediva di ballare al meglio delle sue possibilità. Il medico di Tor Vergata che si offrì di operarla, Ernesto Ippolito, durante l'intervento sbagliò a mettere due viti e la ragazza fin dal giorno seguente l'operazione si accorse che qualcosa era andato storto perché non solo non riusciva a muovere la gamba destra (cioè quella operata) ma riscontrava difficoltà di movimento anche in tutto il resto del corpo. Dopo un'altro tentativo , andato male, per cercare di rimediare al danno, la ragazza non è più riuscita a rialzarsi in piedi.  Il medico è finito a processo davanti al giudice del tribunale monocratico di  Piazzale Clodio e dovrà rispondere alle accuse. Intanto però la 20enne ha dovuto dire addio per sempre al suo sogno e ha visto la sua carriera svanire in una sola notte, a causa di due viti messe nel posto sbagliato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog