Cerca

L'idea

Roma, l'assessore Francesca Danese userà i profughi per accogliere i pellegrini del Giubileo

Ignazio Marino

Quanti pellegrini arriveranno a Roma per il prossimo Giubileo è ancora difficile prevederlo. Ma al comune di Roma hanno le idee chiarissime su come organizzare l'accoglienza: sfruttare i clandestini richiedenti asilo. L'assessore alle politiche sociali di Ignazio Marino, Francesca Danese, già la scorsa settimana aveva avuto l'ideona di usare i rom degli accampamenti romani per migliorare il servizio di raccolta differenziata. Dopo aver visitato un accampamento, la Danese aveva detto: "Sto facendo un lavoro che riguarda le loro competenze e abilità: loro sono molto bravi nel recuperare nei quartieri i rifiuti e i materiali in disuso, sarebbe importante - aveva poi aggiunto - e questa cosa era già passata in commissione politiche sociali, riuscire a dare la possibilità di fare un lavoro per la comunità per la comunità e per la città di Roma, prendendo questi rifiuti e selezionandoli".

Hostess - Ora ha intenzione di dare un posto da hostess ai profughi e ai clandestini richiedenti asilo: "Visto che parlano tante lingue e quindi possiamo rendere partecipi anche loro del Giubileo, un evento straordinario". In carnet l'assessora ha un gran pullulare di proposte per il prossimo maxievento a Roma: "Per il Giubileo - ha aggiunto - stiamo facendo un sistema di accoglienza nuovo. Stiamo sperimentando anche 'Adotta un pellegrino' e vi assicuro che sono state molte le famiglie romane, anche grazie alla rete delle associazioni cattoliche, disposte a ospitare altre famiglie che per problemi economici non possono spostarsi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eziocanti

    21 Luglio 2015 - 11:11

    NO !!!! Non posso credere ad un'idiozia di questa portata !!!! Altrimenti che qualcuno provveda a chiamare sanitari competenti per un TSO. Saluti a tutti i romani che l'hanno votato.

    Report

    Rispondi

  • wall

    16 Aprile 2015 - 13:01

    Come si dice a Roma!! Questo ha le breccole al posto del cervello. Da subito il comune di Roma Capitale deve essere commissariato. Fermate questo sindaco tzigano tutto fa', meno che il sindaco dei romani. Con il giubileo della cristinianità questo sindaco comunista fa la cresta per appropriarsi di qualcosa in più rispetto al dovuto.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    16 Aprile 2015 - 08:08

    tzigani, profughi, rumeni, albanesi, tutti a fare da stuart e hostess per accogliere i turisti del giubileo, COSI' lasceranno stare i portafogli dei romani e si dedicheranno a spogliare gli arrivi. Sai che pubblicità per Roma e il Vaticano? Non credo che il papa Francesco potrà poi dire, lasciate che questa povera gente venga da me, gli fregherebbero la papalina in testa.

    Report

    Rispondi

  • perseveranza

    15 Aprile 2015 - 21:09

    No ma dai non scherziamo! Se fosse vero sarebbe la conferma che dev'essere una questione medica. Nel senso che chi é convintamente di sinistra qualche problema medico psicologico psichiatrico ce l'ha.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog