Cerca

scandalo

Pirata della strada uccise 15enne, i giudici non gli tolgono la patente

Pirata della strada uccise 15enne, i giudici non gli tolgono la patente

Andrea De Nando aveva quindici anni quando la sua vita fu stroncata da un pirata della strada a Peschiera Borromeo, dove viveva. Il suo assassino è stato condannato in via definitiva a tre anni e otto mesi per omicidio colposo. Ma nonostante questa condanna, come racconta Repubblica, nei vari gradi di giudizio  i magistrati sembrano infatti "aver dimenticato" di sospendere la patente all'uomo, come invece previsto dal codice della strada. La famiglia della vittima ha presentato un'istanza alla Procura generale  in cui si chiede un nuovo processo per l'applicazione della pena aggiuntiva. "Purtroppo, per quanto incredibile - dice a Repubblica il legale di De Nando, Domenico Musicco -, non si tratta di un caso isolato. Sono diversi gli omicidi stradali che si concludono con il condannato che continua a guidare come se nulla fosse. La storia di De Nando costituisce un importante precedente"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianniob

    19 Aprile 2015 - 15:03

    Ancora pensate che i giudici sono imparziali?

    Report

    Rispondi

  • aldopastore

    19 Aprile 2015 - 11:11

    Un motivo in piu per credere nella giustizia. Probabilmente sono carichi di lavoro, ed i giorni di ferie, di cui godono, non sono sufficienti per riposarsi del duro lavoro. P.S. Chi paga per la disattenzione? nessuno.....Li, in quell'ambiente la punizione si trasforma in premio o promozione. E poi continuano con una , per usare un eufemismo, sfacciataggine a lamentarsi nei talk televisivi.Vomito

    Report

    Rispondi

  • Vittori0

    18 Aprile 2015 - 16:04

    Un magistrato che emette un provvedimento,non tiene conto che il familiare della vittima riceve un assaassinio morale,ma solo e parzialmente della colpa di chi guida.Un bastone,una bottiglia,una macchina sono armi improprie ma uccidono ugualmente.E' sempre un assassinio!!!

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    18 Aprile 2015 - 14:02

    Questa è la magistratura in Italia. E tutti si scandalizzano quando viene attaccata la negligenza, la superficialità, l'incompetenza di questi magistrati, comunque intoccabili.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog