Cerca

Foreign fighter

Isis, fermato un estremista islamico a Ravenna

Isis, fermato un estremista islamico a Ravenna

E' stato fermato a Ravenna dalla Digos un estremista islamico che era pronto a partire per la Siria. La conferma arriva dal ministro dell'Interno Angelino Alfano: "Fermato un foreign fighter di nazionalità tunisina residente a Ravenna, 27 anni e sposato con un'italiana, che voleva raggiungere la Siria per combattere con Isis". Per questa ragione, "è stata applicata, per la prima volta la disposizione, contenuta nella nuova normativa contro il terrorismo, che, in particolare, sanziona la condotta di chi si arruola, in modo autonomo, in una organizzazione terroristica, impedendone così la partenza verso i teatri di guerra". 

Noussair Louati, questo il nome del jihadista fermato, sarebbe dovuto partire oggi mercoledì 22 aprile per la Germania per poi raggiungere la Siria. Ci aveva già provato il 26 marzo, scrive il Corriere, ma il tentativo era fallito per problemi legati al passaporto. Le indagini hanno accertato che l'uomo aveva contatti tramite Facebook con un combattente palestinese, Abou Jihad Asba. I due parlavano di organizzare il viaggio: "Sto arrivando, se Allah lo vuole. Voglio fare la Jihad per Allah" scriveva in un messaggio. La moglie pare fosse ignara delle sue intenzioni. Ma l'uomo, che era solito frequentare un centro islamico a Ravenna e uno a Milano, era controllato da tempo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianni-1

    gianni-1

    24 Aprile 2015 - 18:06

    Perché gli avete fermati ? non volevano fare nulla di male, solo levarci dalle scatole il Vaticano

    Report

    Rispondi

  • aio_puer

    24 Aprile 2015 - 10:10

    Che rigore! Gli avete messo una nota sul diario? Queste persone vanno eliminate fisicamente, punto e basta. Sparisce, nessuno sa dov'è e ce lo scordiamo. Espellere i marocchini jihadisti? Due così si espellono dalla realtà, non dall'Italia. Qui sì, che ci vogliono i partigiani, non come quelli che sparavano a tradimento ai tedeschi in ritirata ...

    Report

    Rispondi

  • gioacchino1

    gioacchino1

    23 Aprile 2015 - 10:10

    Quando la smetterete di dire minchiate? vedi (l'arresto che terrorizza l'intera nazione...italiana) non vi pare di esagerare nel dipingere noi come un popolo di cagasotto? iniziate a scrivere che Noi non abbiamo nessuna paura di quattro sciacalli malfamati ,malpensanti e pure in contrasto netto con la loro religione.(e quindi poco credibili) lo stato faccia la sua parte altrimenti ci arrabbiamo...

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    22 Aprile 2015 - 20:08

    Per insegnargli come si tagliano le teste, si potrebbe incominciare con la sua. Così diventa un martire e va nel suo paradiso.

    Report

    Rispondi

blog