Cerca

Incostituzionale il Salvaitalia

La Corte costituzionale boccia il blocco delle pensioni

La Corte costituzionale boccia il blocco delle pensioni

Stangata sulla Fornero e sulla sua "Salva Italia". La  Corte Costituzionale ha infatti bocciato  il blocco della perequazione delle pensioni che stabiliva per gli anni 2012 e 2013, "in considerazione della contingente situazione finanziaria", che sui trattamenti pensionistici di importo superiore a tre volte il minimo Inps scattasse il blocco dell'adeguamento al costo della vita, definendolo incostituzionale. Nel dettaglio, l'adeguamento all'inflazione avbrebbe dovuto essere rispettivamente del 2,7 per cento per il primo anno e del 3 per cento per il secondo. L’impatto sui conti pubblici  sarebbe di circa 1,8 miliardi per il 2012 e circa 3 miliardi per il 2013. "L’interesse dei pensionati, in particolar modo i titolari di trattamenti previdenziali modesti - dice sentenza 70 depositata oggi - è teso alla conservazione del potere di acquisto delle somme percepite, da cui deriva in modo consequenziale il diritto a una prestazione previdenziale adeguata. Tale diritto, costituzionalmente fondato, risulta irragionevolmente sacrificato nel nome di esigenze finanziarie non illustrate in dettaglio". A sollevare la questione di legittimità costituzionale erano stati la sezione lavoro del tribunale di Palermo e la Cortei dei conti delle regioni Regione Emilia-Romagna e Liguria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • paulocorsetti

    03 Agosto 2015 - 16:04

    questi sono un pericolo per il proseguimento

    Report

    Rispondi

  • Il_TRibarciuto

    03 Maggio 2015 - 16:04

    una bella class action contro il governo Renzi per scongiurare furbate da parte loro al fine di eludere il pagamento dei rinborsi. Milioni di pensionati contro palazzo Chigi. Vittoria sicura !!! Diffondete.

    Report

    Rispondi

  • Karl Oscar

    01 Maggio 2015 - 17:05

    Bocconiani,brutta, gente presuntuosi,distaccati dalla vita reale e... choosy

    Report

    Rispondi

  • Karl Oscar

    01 Maggio 2015 - 17:05

    La vera porcata è stata quella di aver definito pensioni d'oro quelle al di sotto dei 3.000 euro netti (risultato di una vita di duro lavoro di responsabilità e di contributi versati) e non aver intaccato pensioni da 20.30 ...90.000 euro frutto di privilegi e ruberie varie di casta .magari avendo lavorato solo qualche giorno.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog