Cerca

Titolari del Viminale

Lite Alfano-Maroni sulla guerriglia a Milano

Lite Alfano-Maroni sulla guerriglia a Milano

Roberto Maroni e Angelino Alfano, entrambi ministri dell'Interno seppur in momenti diversi, litigano sulla gestione dell’ordine pubblico nel giorno dell’inaugurazione di Expo. “Se fossi stato io ministro dell’Interno al posto di Alfano avrei fatto tre cose: avrei sospeso l’area Schengen 15 giorni fa per evitare gli arrivi di persone che vengono in manifestazione solo a spaccare le teste e le vetrine” dice il presidente della Lombardia. “Poi avrei imposto una fideiussione come è stato fatto per la Lega a Roma e avrei evitato di fare entrare il corteo in centro. Avrei mandato i manifestanti in qualche campo di periferia sapendo che sono dei violenti.

La replica dell'attuale inquilino del Viminale non s'è fatta attendere: “Maroni al posto mio avrebbe sospeso Schengen? Peccato che quando Maroni era al posto di Maroni, il 15 ottobre del 2011, ha fatto devastare il centro di Roma senza sospendere Schengen”. E ancora: “Chiudere Schengen mentre aspettiamo i visitatori europei per Expo? Geniale! Complimenti!”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pier47

    04 Maggio 2015 - 19:07

    buonasera, alfano è un prodotto del berlusca già in arteriosclerosi galoppante,cosa pretendete che sia?

    Report

    Rispondi

  • mab

    04 Maggio 2015 - 17:05

    Da quando gli hanno detto che non ha il quid il poveraccio cerca di farsi notare con la goffaggine che lo ha sempre contraddistinto.

    Report

    Rispondi

  • gianbus52

    04 Maggio 2015 - 17:05

    Alfano non è abbastanza uomo per dimettersi

    Report

    Rispondi

  • secessionista

    04 Maggio 2015 - 16:04

    Alfano è un'incapace, quando uno è un traditore è tutto quanto il peggio che possa esserci in una persona. Definirlo incapace è un complimento.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog