Cerca

Caos al Leonardo Da Vinci

Incendio all'aeroporto di Fiumicino, scalo chiuso fino alle 14

Incendio all'aeroporto di Fiumicino, scalo chiuso fino alle 14

Un incendio scoppiato dopo mezzanotte nel Terminal 3 ha paralizzato l'aeroporto Leonardo da Vinci a Fiumicino. Non ci sono feriti ma tre persone sono state soccorse perché lievemente intossicate dal fumo. Lo scalo è rimasto chiuso fino alle 14. La polizia ha chiuso anche l'autostrada Roma-Fiumicino accessibile solo ai mezzi di soccorso.

Le fiamme si sarebbero propagate da un bar nei pressi del terminal. Una delle prime ipotesi degli inquirenti è che si possa esser trattato di un corto circuito. Il fuoco ha interessato la zona oltre i varchi e parte dell'area commerciale interna, in particolare alcuni negozi.

Gli allarmi sono immediatamente risuonati per tutto il Terminal 3 che si è rapidamente riempito di fumo, hanno riferito testimoni sul posto. Il personale e le forze di sicurezza presenti hanno fatto allontanare le persone presenti. 

I voli della mattina sono stati tutti cancellati. Nel pomeriggio la situazione è tornata gradualmente alla normalità, per quanto diversi passeggeri hanno lamentato l'impossibilità a contattare le compagnie aeree. Per la mattina di venerdì 8 maggio è prevista la cancellazione di almeno la metà dei voli previsti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • silvano45

    07 Maggio 2015 - 16:04

    il caos che nessuno ente dirigente politico burocrate e sono tanti superpagati che stamattina è durato ore a fiumicino ha indotto moltissimi stranieri a pensare che siamo un paese di incapaci. Nessuno dei personaggi nominati prima ha voluto o potuto evitare o almeno ridurre con qualche intervento a dimostrazione di quanto siano inutili incapaci incompetenti.....

    Report

    Rispondi

  • burago426

    07 Maggio 2015 - 13:01

    controllate se ci sono i cavi di rame, forse ne manca qualche matassa.

    Report

    Rispondi

  • zhoe248

    07 Maggio 2015 - 08:08

    Per divampare in quel modo e con quell'intensità,non può essere stato certo un mozzicone di sigaretta!Con tutto il servizio di controllo e sicurezza che c'è in aeroporto, l'avrebbero messo subito sotto controllo senza farlo esplodere in quel modo. Invece è esploso, chissà come...Tanto in questo Paese di mafiosi omertosi, oggi + che mai,la verità ai sudditi non la diranno mai!Votate piddioti,votate

    Report

    Rispondi

blog