Cerca

Omicidio Gambirasio

Omicidio Yara, i colloqui in carcere tra Massimo Bossetti e sua moglie: "Se hai fatto qualcosa devi dirmelo"

Omicidio Yara, i colloqui in carcere tra Massimo Bossetti e sua moglie: "Se hai fatto qualcosa devi dirmelo"

Volto segnato dal poco dormire e molto meno curato di quello che siamo abituati a vedere nelle foto del suo profilo Facebook. L'aspetto di Massimo Bossetti nel video dell'ultimo colloquio in carcere con la moglie, diffuso in esclusiva da SkyTg24, racconta più di quanto facciano i suoi tentativi di tergiversare o evitare le domande sempre più insistenti di suo moglie. Lei chiede ripetutamente quante volte, per esempio, è passato con il furgone davanti la palestra di Yara: "Due o tre" ammette Bossetti che però cerca di convincerla che non può esser passato cinque o sei volte in pochi minuti, come raccontano le immagini in 45'della videosorveglianza. Nel colloquio del 4 dicembre scorso, poi, la donna incalza Bossetti rimproverandolo di tenerle tutto segreto. Lui dice di non poter ricordare dopo tanto tempo. "Se hai fatto qualcosa devi dirmelo" ha detto la moglie, ma Bossetti non indietreggia e insiste: "Io veramente voglio che venga dimostrato quello che dico io".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wilegio

    wilegio

    07 Maggio 2015 - 22:10

    Ma di cosacacchio state parlando? Secondo voi questo dimostrerebbe la colpevolezza di un uomo?

    Report

    Rispondi

  • ambrogio.brambilla

    07 Maggio 2015 - 21:09

    Dunque, riassumendo: Libero, supportando crosetto, era per un drastico taglio delle pensioni, era per l'abolizione delle province, era... Sembrava il suggeritore occulto di quella tragedia che fu in governo Monti. Oggi si schiera contro questo Bossetti. Non so se sia colpevole od innocente. Ma certamente, se la vostra "vista" è consequenziale, sarà condannato. Fra 4 anni risulterà poi innocente...

    Report

    Rispondi

    • esule

      08 Maggio 2015 - 08:08

      Quindi secondo lei il fatto che luu era nei paraggi della palestra nelle ore in cui scompare la ragazza, che tracce del sedile del suo furgone siano state trovate sugli indumenti della ragazzina e che il suo DNA sia stato trovato senza alcuna possibilità di errore sul corpo della povera vittima non sono prove?

      Report

      Rispondi

blog